Sabato, 20 Luglio 2024

VIDEO | "Giù le mani dalla pista": la protesta prende la forma di una ciclabile umana

La manifestazione nel tardo pomeriggio di martedì 27 giugno per chiedere di andare avanti con la costruzione della ciclabile di via Ostiense

La ciclabile non si tocca. Sono una cinquantina i ciclisti che non hanno voluto mancare all’appuntamento, quello di manifestare per chiedere che i lavori della pista ciclabile su via Ostiense non si fermino.

L’infrastruttura, che collegherà San Paolo a Piramide, è infatti al centro di uno scontro tra l’amministrazione comunale e le asssociazioni di categoria a causa di uno stop dei lavori legato ad una serie di interventi previsti su tutto il quadrante, tra cui anche al ponte delle Industrie. "Per evitare la congestione della zona ovrebbero accelerarli i lavori della ciclabile, non fermarli - dice Alessandra Grasso, Cittadini per l’aria e Salvaciclisti -. Il nostro timore più grande è che anche questa pista faccia la fine di quella prevista in via Giustiniano Imperatore, che alla fine non fu più realizzata”. “La bici è il mezzo ecologico in assoluto, eppure veniamo trattati come l’ultima ruota del carro - ricorda invece Enzina Fasano, presidente di Salvaciclisti -. Questo progetto deve andare andare, invece il Comune sta dando priorità al più forte, all’automobilista”.

Sulla questione intervengono con una nota anche l’assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Eugenio Patanè, e il presidente del VIII municipio, Amedeo Ciaccheri: “La riqualificazione di via Ostiense interviene sulle aree pedonali, i marciapiedi, le caditoie e il sistema di raccolta acque fortemente compromesso, i guardrail centrali, raccoglie la sfida di rendere via Ostiense un nuovo boulevard della città - scrivono Patanè e Ciaccheri -. Un obiettivo ambizioso che tiene conto della tempistica stringente del Piano Giubilare da completarsi quindi entro il 2024 e con il contributo tecnico-operativo, assieme alle strutture dipartimentali, della società Giubileo 20/25. Un piano importante che associa ai programmi di realizzazione delle infrastrutture ciclabili del municipio VIII, un percorso di rigenerazione integrato e che dovrà chiaramente coordinarsi nella tempistica con il restante piano degli interventi che interesseranno il quadrante Ostiense-San Paolo, primo fra tutti l’intervento, ad alto impatto sul sistema della mobilità, della riqualificazione del Ponte dell’industria, che comporterà l’interruzione di servizio del ponte durante il periodo dei lavori”.

Ciclabile Colombo, tra reperti antichi e attraversamenti infiniti 
Ciclabile Magliana: pericoli, degrado, cantieri. "Qui ci sentiamo un po' come Indiana Jones"
Ciclabile Prenestina: viaggio tra rifiuti, macchine in sosta selvaggia e inciviltà 
Ciclabile Nomentana: lì dove la Roma a due ruote assomiglia (quasi) all’Europa  

Video popolari

RomaToday è in caricamento