Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Best Practices Award 2020, ecco chi sono i figli migliori di Roma

La cerimonia di premiazione della quarta edizione del Best Practices Award, dedicata al maestro Ennio Morricone

 

Tutti Taxi per Amore!, Condominio del Palazzo dei Ferrovieri, Agape S. Paolo, Ottavo Colle, & Cento srl, Istituto Comprensivo Giuseppe Impastato, Domenico Iannacone e Luca Cambi. Ecco chi sono i figli migliori di Roma, coloro che si aggiudicano la quarta edizione del Roma Best Practices Award, il premio nato per valorizzare, sostenere e mettere in rete i migliori progetti e le migliori soluzioni per Roma.

La cerimonia di premiazione nella  mattina di oggi, martedì 7 luglio, allo Spazio Rossellini di Roma e in diretta streaming anche sui canali social di Roma Bpa. “Con l'edizione 2020 abbiamo largamente superato i cento progetti concreti realizzati – spiega Paolo Masini, presidente del Roma Bpa -. La nostra idea di città comunità prende sempre più forma. Riconoscere, sostenere e mettere in rete la parte sana della città è la nostra mission, perché solo attraverso questa rete prospera e innovativa di imprese, scuole e terzo settore, la nostra città può riconquistare la serenità che merita”.

Presenti, tra gli altri, Luigi Campitelli, direttore di Lazio Innova, Alberto Versace, già direttore area progetti e strumenti Agenzia per la Coesione Territoriale, Cristina Priarone Direttore generale di Roma Lazio Film Commissio, Carlo Tosti, amministratore delegato di Saba Italia, Stefano Gualdi amministratore delegato di Sorgenti Claudia, Rossana de Angelis, presidente Anaci Roma, Salvatore Monni di MappaRoma,

Per la categoria Roma Accoglie Bene, vince l’associazione “Taxi nel cuore” con il loro progetto di presidio sanitario itinerante: alcuni taxi saranno infatti dotati di defribillatori e i tassisti formati al loro utilizzo.  Per lRoma Abita Bene, novità introdotta per la prima volta nel concorso di quest’anno, il figlio migliore di Mamma Roma è il Condominio Palazzo dei Ferrovieri. Per Roma Studia Bene, si aggiudica il titolo di figlio migliore l’Ic Giuseppe Impastato di POnte di Nona per aver affrontato il lockdown e la Dad con coraggio e professionalità. Per Roma Sviluppa Bene vince la srl “& Cento” per il suo originale progetto di sviluppo e utilizzo del sistema edicole capitolino e  per aver avuto la capacità di ripensare la propria attività imprenditoriale accordandola ai cambiamenti della società: “Cerchiamo sempre progetti innovativi da accompagnare allo sviluppo d’impresa – spiega Luigi Campitelli, direttore di Lazio Innova che ha premiato il vincitore -. Il nostro lavoro è come quello di Diogene, siamo alla ricerca di creatività ed energie che giovani e meno giovani offrono. Persone che sviluppano nuove soluzioni e possano essere accompagnate in un percorso di crescita sostenibile, valutando dunque impatto economico, sociale, ambientale e sul territorio del loro progetto di impresa. Il nostro lavoro è quello di facilitare il loro percorso”. Per Roma Bene Comune c’è Agape San Paolo per continuare a custodire con amore un importante luogo d’incontro nel quartiere San Paolo. Per Roma Cresce Bene la statuetta va all’associazione Ottavo Colle. Mentre per la categoria Roma Parla Bene – altra novità di quest’anno  – il titolo di figli migliori di Roma va a Domenico Iannacone e Luca Cambi per i loro servizi su Corviale e San Basilio all’interno della trasmissione “Che ci faccio qui”.

Infine, il premio speciale Mamma Roma per l’edizione 2020 va alla unità etiope And Net per aver promosso durante il lockdown in seno alla loro comunità e a livello nazionale, una raccolta fondi destinata alla protezione civile.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento