rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022

VIDEO | "Noi andiamo a lavorare", automobilisti spostano di peso gli ambientalisti sul raccordo

Momenti di tensione durante l'ennesimo blocco stradale attuato lunedì mattina dagli attivisti di Ultima Generazione

Automobilisti inferociti sul grande raccordo anulare di Roma per l'ennesimo blocco stradale attuato dagli ambientalisti di Ultima Generazione. Il blitz alle 8:25 quando una quindicina di attivisti si sono seduti sulla carreggiata esterna dell'A90 all'altezza dello svincolo Boccea srotolando davanti a loro un grande striscione con la scritta "No gas, No carbone". 

Con alcuni automobilisti riusciti a svangare il blocco trovando un passaggio mentre gli ambientalisti si posizionavano in carreggiata per altri non è stato possibile oltrepassarli. Partiti i clacson e le urla si sono registrati dei momenti di tensione fra attivisti e cittadini bloccati sul Gra. 

"Mi devi far passare. Io devo passare", le parole di un uomo mentre prova a spostare di peso uno dei manifestanti che nel frattempo si era sdraiato in terra. Un'altra persona bloccata nel traffico prova a strappare lo striscione dalle mani degli attivisti. Mentre i clacson e le urla si fanno sempre più insistenti. 

"Noi andiamo a lavorare - grida un uomo proferendo diverse parolacce -. Siamo messi peggio di voi". I momenti di tensione sono proseguiti con altre persone bloccate nel traffico che hanno provato a forzare il blocco con il proprio veicolo. In un caso un uomo che viaggiava come passeggero in un furgone ha spostato di peso un ambientalista creando un varco per il collega sulla corsia di emergenza da dove si sono poi defilati. 

"Il grande paradosso è che abbiamo tutti ragione ed anche torto allo stesso tempo. Quello è il grande paradosso purtroppo", spiega un alto uomo fermo davanti al blocco. "Io devo passare, ho mia figlia in auto. Mi dovete far passare", le parole di un altro automobilista sempre fermo in piedi davanti al blocco. "Io ti rispetto, tu mi rispetti - le parole dell'uomo in tono molto pacato davanti all'ambientalista - e allora fammi passare".  

"Noi dobbiamo fare qualcosa", la frase ripetuta dagli ambientalisti mentre si scusano con gli automobilisti. Sdraiati in terra gli attivisti per l'ambiente sono quindi stati spostati di peso dagli agenti della polizia stradale mentre auto, moto e furgoni hanno ripreso la loro marcia. 

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | "Noi andiamo a lavorare", automobilisti spostano di peso gli ambientalisti sul raccordo

RomaToday è in caricamento