menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino Covid, nel Lazio dal 20 marzo il certificato per chi avrà fatto la doppia dose

L'attestato sarà dotato di un qr code per verificarne l'autenticità attraverso l'app Salute Lazio

Ora c'è la data: dal 20 marzo, chi avrà fatto la doppia dose del vaccino anti Covid, potrà attestarlo. La Regione Lazio ha infatti annunciato che  l'anagrafe vaccinale rilascerà un fascicolo sanitario elettronico per ogni assistito che ha completato il ciclo vaccinale.

L'attestato vaccinale sarà dotato di sigillo digitale della Regione Lazio dove saranno riportati i dati anagrafici, la data di prima e seconda somministrazione, il tipo di vaccino somministrato, il codice aic e il lotto di produzione. L'attestato sarà dotato di un qr code per verificarne l'autenticità attraverso l'app Salute Lazio. Come spiegato già ad inizio mese, sarà un certificato in doppia lingua. Ancora da capire quale sarà l'utilizzo.  

Nel frattempo continua l'attesa per la decione in merito ad AstraZeneca. "Le somministrazioni dei vaccini sono diminuite. - ha sottolineato l'assessore alla sanità laziale Alessio D'Amato - Aspettiamo una rapida decisione da parte di Ema e Aifa, siamo immediatamente pronti a ripartire. Tutti coloro che erano prenotati saranno richiamati e nessuno rimarrà senza vaccino".

Stando ai dati forniti da Salute Lazio, sono 732297 le vaccinazioni fatte fino ad ora. Sono invece oltre 213 mila le persone che hanno avuto la seconda dose e, quindi, che dal 20 marzo potranno godere della patente vaccinale.

vaccini lazio-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento