menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

V-day a Roma, primi 5 vaccini anti Covid domenica allo Spallanzani: ecco a chi saranno iniettati

La somministrazione del siero è in programma domenica 27 dicembre all'Inmi Spallanzani di Roma, per il V-Day che partirà in contemporanea in tutta Europa

Una infermiera, un operatore socio sanitario (OSS), una ricercatrice e due medici. Saranno queste le prime 5 persone a cui, domenica 27 dicembre all'istituto Spallanzani di Roma, verrà iniettata la dose di vaccino anti Covid. 

Partirà così la campagna di vaccinazione contro il Coronavirus, in quello che sarà ribattezzato come il 'Vaccine Day' europeo. Ieri l'Agenzia Europea del Farmaco ha annunciato l'ok condizionale al vaccino anti-Covid, sviluppato da Pfizer-BioNTech. Dopo l'approvazione dell'Ema, la Commissione europea ha autorizzato l'immissione in commercio del vaccino. Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

Oggi la Direzione dell'INMI Lazzaro Spallanzani ha così annunciato ufficialmente l'avvio dell'iter in una nota: "La Direzione dell'Istituto Nazionale di Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani comunica che nella giornata di domenica 27 dicembre, giornata del V-Day, saranno somministrati i primi cinque vaccini anti-Covid a altrettanti dipendenti dell’Istituto e precisamente: una infermiera, un operatore socio sanitario (OSS), una ricercatrice e due medici", si legge.

"Sono già disponibili su tutto il territorio" del Lazio "congelatori per conservare circa 1 milione di dosi di vaccino anti-Covid. Nella prima fase, dal V-Day in poi, saranno vaccinati gli operatori sanitari vaccinatori. L'adesione è molto alta da parte degli operatori sanitari", ha spiegato nei giorni scorsi l'assessore regionale alla Sanità e integrazione socio-sanitaria, Alessio D'Amato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento