menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino antinfluenzale, più 700 per cento rispetto all'anno scorso: "A oggi somministrate 567mila dosi"

Lo fa sapere con una nota l'Unità di Crisi Covi-19 della Regione Lazio. Le dosi somministrate sono 567.711 mentre l'anno scorso, a fine ottobre, si era a quota 83.520

Sono oltre 550mila le dosi di vaccino antinfluenzale somministrate fino ad oggi nel Lazio. L'incremento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso è del 700 per cento. Lo fa sapere con una nota l'Unità di Crisi Covi-19 della Regione Lazio. Più precisamente le dosi di vaccino somministrate sono 567.711 mentre l'anno scorso, a fine ottobre, si era a quota 83.520.

"È un ritmo straordinario, superiore alla capacità di fornitura da parte delle aziende vincitrici della gara pubblica", commenta l'Unità di Crisi nella nota. "In questa settimana ci potrebbe essere un sensibile rallentamento poiché verranno distribuite 50 mila dosi, in attesa della fornitura di oltre 1 milione di dosi che saranno consegnate il 9 novembre".

Va ricordato che quest'anno la vaccinazione antinfluenzale è raccomandata e gratuita per chi ha più di 60 anni e per i bambini che hanno tra 6 mesi e 5 anni (che saranno vaccinati dal pediatra). I bambini e i ragazzi tra i 6 e i 17 anni, invece, dovranno recarsi nei centri vaccinali delle Asl. Per la fascia di popolazione che va tra i 18 e i 59 anni e che non rientra nelle fasce protette è invece possibile acquistarlo in farmacia al costo di 9,50 euro e dietro ricetta medica. "La campagna di vaccinazione durerà fino a gennaio", si legge infine nella nota e "il vaccino sarà disponibile per tutte le categorie a rischio. Prosegue, inoltre, il piano di distribuzione nelle farmacie di 20 mila dosi a settimana”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento