Mercoledì, 12 Maggio 2021
Attualità

Vaccini Lazio, al via le prenotazioni per gli under 60: oggi atteso nuovo carico di dosi Pfizer

In consegna oltre 1,5 milioni di vaccini Pfizer. J&J da maggio disponibile anche nelle farmacie. Fiale anche per carceri dove si inizierà con Moderna

FOTO ANSA/FABIO FRUSTACI

Il Lazio continua a marciare. La campagna vaccinale continua e da martedì 27 aprile sarà possibile prenotare la somministrazione per gli under 60 nel Lazio. Si partirà con chi è nato nel 1962-1963, ovvero chi ha 58 e 59 anni.

Prima di aprire per questa fascia d'età la Regione ha aspettato sette giorni dall'inizio di quelle per chi ha 60 e 61 anni. Bisognava infatti attendere la risposta dell'Ema, arrivata in questi minuti, sul vaccino Johnson & Johnson. Dopo il parere favorevole dell'agenzia europea, ora sarà possibile procedere con le iniezioni nei nuovi hub di Valmontone e Tor Vergata.

Quali vaccini verranno somministrati agli over 50 nel Lazio

Dal momento che il vaccino di AstraZeneca è stato raccomandato per tutti coloro che hanno un'età superiore a 60 anni, agli over 50 verranno somministrati i vaccini Pfizer e Moderna. Il richiamo del vaccino Pfizer si effettua in genere dopo 21 giorni, mentredi Moderna si effettua dopo 28 giorni. Di questo vaccino è a disposizione un numero limitato di dosi e sono pochi i centri vaccinali in cui viene somministrato, ossia l'hub dell'Auditorium Parco della Musica, il centro vaccinale del Campus Bio-Medico di Roma e l'Istituto Lazzaro Spallanzani.

I vaccini nelle carceri

La Regione, nel frattempo, già da domani vuole utilizzare J&J per la popolazione carceraria del Lazio e le guardie penitenziarie: 10mila persone. Ma sulla tipologia del farmaco che verrà somministrato c'è ancora il giallo. Almeno stando alle parole di oggi del segretario generale CISL FNS Lazio Massimo Costantino: "Finalmente il personale di polizia penitenziaria così ,anche , i detenuti  effettueranno i vaccini all’interno delle carceri. Le date indicate sono il 22 e 23 aprile e non come risulta in più parti quello J&J, ma Moderna, come indicato da alcune direzioni della regione al personale stesso tramite avvisi interni. Pare che al momento siano esclusi  quel personale del corpo di polizia penitenziaria e non solo che non operano all'interno del carcere, seppur gli stessi espletano servizi istituzionali di scorte e quant'altro".

La consegna delle dosi

Nel frattempo continua il tira e molla sulle consegna delle dosi. Anche per far scattare le somministrazioni nelle farmacie che - si ipotizza - possanono partire nella prima o al massimo la seconda metà di maggio. Da questo canale la Regione punta a ottenere 20mila iniezioni al giorno. D'Amato, inaugurando l'hub di Cinecittà, ha spiegato che a breve "saliremo a 40 mila vaccinazioni al giorno con l'attivazione di diversi centri vaccinali. Ma con la rete delle farmacie possiamo raggiungere quota 65mila, per arrivare a 2 milioni al mese. Quello di cui abbiamo bisogno è la certezza nella consegna delle dosi".

Ieri il Lazio ha toccato quota 1.570.233 vaccinazioni, un terzo riguardano seconde dosi. Questa settimana, poi, sono a disposizione più fiale. Inizierà oggi la consegna alle regioni di oltre 1,5 milioni di dosi di vaccino Pfizer di previsto arrivo in mattinata presso gli aeroporti di Ancona, Bergamo Orio al Serio, Brescia Montichiari, Bologna, Malpensa, Napoli, Pisa, Roma Ciampino e Venezia. "Le dosi verranno consegnate direttamente alle strutture designate dalle Regioni, per la successiva distribuzione ai punti di somministrazione", fanno sapere dalla commissione straordinaria per il Covid-19.

Come prenotare il vaccino

La prenotazione può essere effettuata dalla persona che poi riceve il vaccino se non sa utilizzare internet, allora potrà prenotare anche qualcun altro al suo posto. Le modalità sono le stesse per tutti. Occorre accedere alla piattaforma di Salute Lazio con la tessera sanitaria a portata di mano, il codice fiscale e le ultime 13 cifre del codice numerico (TEAM), quello che si trova all'ultima riga. Una volta entrati, non si può scegliere quale vaccino sarà iniettato, ma il punto di somministrazione. 

Prenotare il vaccino con l'app Salute Lazio

C'è anche un altro modo per prenotare il vaccino: ed è tramite l'app Salute Lazio. Una volta scaricata l'applicazione, sarà chiesta l'autorizzazione per il trattamento dei dati. A quel punto di potrà cliccare su "continua". Qui si possono leggere tutte le indicazioni sulla campagna di vaccinazioni anti Covid, consultare il numero delle prenotazioni e delle vaccinazioni in tempo reale, oltre a prenotare un tampone in un DriveIn. E poi la funzione più cliccata al momento: la prenotazione dei vaccini. Sarà necessario avere la tessera sanitaria a portata di mano, per inserire i dati le ultime 13 cifre del codice numerico (TEAM), quello che si trova all'ultima riga, e il codice fiscale, di cui bisognerà inserire il numero.

Come funziona il certificato vaccinale nel Lazio

La Regione Lazio ha annunciato che l'anagrafe vaccinale rilascerà un fascicolo sanitario elettronico per ogni assistito che ha completato il ciclo vaccinale. L'attestato sarà dotato di sigillo digitale della Regione Lazio dove saranno riportati i dati anagrafici, la data di prima e seconda somministrazione, il tipo di vaccino somministrato, il codice aic e il lotto di produzione.

L'attestato sarà dotato di un qr code per verificarne l'autenticità attraverso l'app Salute Lazio, dove si potrà vedere l'avvenuta certificazione. Come spiegato già ad inizio marzo, sarà un certificato in doppia lingua, scaricabile dal proprio fascicolo sanitario.  

vaccino-7

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini Lazio, al via le prenotazioni per gli under 60: oggi atteso nuovo carico di dosi Pfizer

RomaToday è in caricamento