menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Vaccini a Roma e nel Lazio: quando, dove, come prenotare. Tutte le informazioni

Con il via libera dell'Aifa alla somministrazione del vaccino AstraZeneca anche per i cittadini con età compresa tra i 55 e i 65 anni, tutte le regioni italiane, Lazio compresa, dovranno riorganizzare il calendario delle vaccinazioni

La fascia di età tra i 18 e i 65, i fragili, i docenti, gli studenti, il personale delle forze dell'ordine, i detenuti e gli agenti penitenziari. Sono queste le diverse categorie che, tra prenotazioni e somministrazioni, saranno coinvlte nei prossimi mesi del piano vaccino anti Covid a Roma e nel Lazio. 

Dopo l'ok dell'Aifa su AstraZeneca che potrà essere somministrato alla fascia di popolazione dai 18 fino ai 65 anni di età, la Regione ha rimodulato il programma vaccinale con nuove categorie e date, così la vaccinazione proseguirà dunque su un doppio binario: quello a cui verrà destinato Pfizer (o Moderna) destinato agli over 80, e quello per le categorie che verranno immunizzate con dosi di AstraZeneca, in sostanza la fetta di popolazione tra i 18 e i 65 anni.  

Il mondo della scuola

Dal 18 febbraio sono iniziate le prenotazioni per i docenti e per il corpo scolastico di scuole e università. La prenotazione sarà scaglionata per fasce di età secondo il calendario: 45-55 anni dal 18 febbraio; 35-44 anni dal 22 febbraio; under 34 anni dal 26 febbraio. Il vaccino è quello di AstraZeneca e verrà prenotata sia la prima che la seconda somministrazione. Questa modalità non riguarda gli studenti (over 18) a cui verrà destinato un piano ad hoc. 

La somministrazione dei vaccini avrà inizio il 22 febbraio. Il ciclo di vaccinazione consiste in due dosi separate. Con la prenotazione del primo appuntamento sarà automaticamente prenotato anche il richiamo, da effettuare sempre nella stessa sede. La seconda dose sarà somministrata tra la 10° e la 12° settimana successiva alla prima dose.

Nel dettaglio ecco come procedere per la prenotazione. 

Per prenotare occorre la Tessera Sanitaria in corso di validità per comunicare:

1. Il Codice Fiscale
2. Le ultime 13 cifre del codice numerico (TEAM) 
posto sul retro della tessera

La prenotazione è scaglionata per fasce d'età secondo il calendario seguente:

  • 45 - 55 anni  dalle ore 00:00 del 18/02
  • 35 - 44  anni dalle ore 00:00 del 22/02
  • Under 34 anni dalle ore 00:00 del 26/02 (non studenti)

La somministrazione dei vaccini avrà inizio il 22 febbraio.
Il ciclo di vaccinazione consiste in due dosi separate. Con la prenotazione del primo appuntamento sarà automaticamente prenotato anche il richiamo, da effettuare sempre nella stessa sede.

La seconda dose sarà somministrata tra la 10° e la 12° settimana successiva alla prima dose.

Al momento della prenotazione sarà possibile scegliere il luogo dove vaccinarsi, in base alla disponibilità. 72 ore prima dell'appuntamento prenotato, un sms ricorderà l'appuntamento fissato.

Per assistenza alla prenotazione o eventuali disdette contattare il numero 06 164161841. Attivo dal lunedì al venerdì con orario 7.30 - 19.30, sabato con orario 7.30 - 13.00

Vaccini dal medico di base

Dal primo marzo ci si potrà vaccinare anche dal medico di base. "Tutte le sigle dei medici hanno firmato e aderito. Un punto straordinario per noi. Partiremo con vaccino AstraZeneca", ha spiegato D'Amato. Da marzo toccherà quindi ai 65-54enni, ad aprile a chi ha tra i 53 e i 52 anni, a maggio alla fascia d'età 51-50. E si procederà a questo ritmo a giugno (49-48 anni), a luglio (47-46), ad agosto (45-44 anni). Il turno degli under 40 al momento sarebbe oltre settembre.

Da metà marzo tocca alle carceri

Da metà marzo, invece, si procederà con la vaccinazione dei detenuti e del personale della polizia penitenziaria, sempre sfruttando l'AstraZeneca. La Regione, per quella fascia di categorie, spera di avere l'ok per il vaccino Johnson and Johnson che dovrebbe essere disponibile per quel periodo. Questo vaccino è molto simile a quello di AstraZeneca ma non ha bisogno della dose di richiamo e quindi sulle comunità chiuse è un elemento essenziale dal punto di vista organizzativo, per evitare di ritornare negli istituti di reclusione per la seconda dose.

L'obiettivo di aprile

D'Amato ha poi fissato un obiettivo per i prossimi mesi: "Da maggio nel Lazio inizieranno le vaccinazioni anti Covid per la classe di età 70/79 anni. Si prevede di concludere entro aprile la vaccinazione degli over 80, che tiene conto delle dosi di cui abbiamo certezza, ma se queste dosi (Pfizer innanzitutto) dovessero subire un aumento, in virtù di una ricontrattazione che si sta facendo a livello europeo, significherà che concluderemo prima". 

Le prenotazioni per gli over 80 si sono allungate quindi fino al prossimo maggio. In questo caso il problema è nelle scorte: le fiale infatti arrivano a rilento. Verrà completata invece entro febbraio la vaccinazione del personale sanitario, pubblico, privato e liberi professionisti, della Regione Lazio e degli ospiti e operatori delle Rsa.

Vaccino anti Covid-19 per gli over80: come prenotare e dove farlo

Saranno 85 i punti vaccinali di cui 35 a Roma, suddivisi in tutte le Asl in modo proporzionale alla popolazione. Potranno prenotare anche i familiari, basta inserire il codice fiscale e selezionare il punto di somministrazione e la prima data utile disponibile. 

Nel dettaglio ecco come prenotare la vaccinazione anti Covid-19 per gli over 80 a Roma e nel Lazio.

Di seguito le dodici domande sulle vaccinazioni over 80.

In cosa consiste il servizio? Per le persone di età maggiore o uguale a 80 anni, o che comunque compiranno 80 anni nel 2021, la Regione Lazio ha attivato un sistema che permette di prenotare la somministrazione gratuita della prima e seconda dose del Vaccino Anti Covid-19;
 
Da dove si accede al sistema di prenotazione? Il sistema di prenotazione è accessibile via web tramite l’indirizzo https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it/ oppure tramite SaluteLazio.it E’ disponibile un servizio telefonico di assistenza alla prenotazione tramite il numero 06.164.161.841;
 
Quando è attivo il servizio? Il servizio è attivo dal 1° febbraio 2021 e si potranno prenotare appuntamenti per la vaccinazione a partire dal 08/02/2021;
 
Chi può accedere al sistema di prenotazione? Il servizio è rivolto a tutti i cittadini assistiti della Regione Lazio di età maggiore o uguale a 80 anni, o che comunque compiranno 80 anni nel 2021. La prenotazione può esser fatta anche da un familiare, un parente o un congiunto, ovviamente con l’assenso della persona che si vuole vaccinare;
 
Per accedere al sistema di prenotazione web è necessario avere SPID o una utenza regionale? No, si accede al sistema attraverso il Codice Fiscale;
 
Che tipo di prestazioni si possono prenotare? Il servizio è riservato alla prenotazione della somministrazione gratuita della prima e seconda dose del Vaccino Anti Covid-19;
 
Presso quali punti di somministrazione è possibile prenotare? Le strutture presso cui è attivo il servizio sono quelle indicate dal sistema in fase di prenotazione, sono 89 e verranno ulteriormente incrementate secondo la disponibilità dei vaccini;
 
Si può scegliere l’orario di prenotazione? No, si può scegliere solamente il giorno e prenotare la prima fascia oraria disponibile;
 
E’ necessaria una prescrizione del medico? No;
 
Cosa succede dopo la prenotazione dell’appuntamento? Occorre stampare il promemoria della prenotazione, con il numero dell’appuntamento, la data e l’orario dello stesso. Se non si è scaricato il promemoria al momento della prenotazione, è possibile farlo anche in un secondo momento dalla homepage del sito (https://prenotavaccino-covid.regione.lazio) cliccando su “Gestisci appuntamenti” e inserendo il proprio codice fiscale e il numero appuntamento. L’utente che ha eseguito la prenotazione riceverà un SMS, 72 ore prima dell’appuntamento fissato;
 
Quali documenti occorre portare all’appuntamento? Occorre presentarsi al punto di somministrazione, nel giorno e nell’orario dell’appuntamento, portando il promemoria della prenotazione e la tessera sanitaria. Se l'interessato è sottoposto a tutela, dovrà presentarsi accompagnato dai soggetti titolari della responsabilità giuridica. Se non si è scaricato il promemoria al momento della prenotazione, è possibile farlo in un secondo momento dalla homepage del sito (https://prenotavaccino-covid.regione.lazio) cliccando su “Gestisci appuntamenti” e inserendo il proprio codice fiscale e il numero appuntamento;
 
E’ possibile disdire o spostare l’appuntamento e come? Per la prima somministrazione, è possibile disdire o spostare l’appuntamento autonomamente dal sito https://prenotavaccino-covid.regione.lazio  cliccando su “Gestisci appuntamenti” e inserendo il proprio codice fiscale e il numero appuntamento. Per disdire o spostare l’appuntamento per la seconda somministrazione, è necessario rivolgersi al Contact Center dedicato telefonando al numero 06.164.161.841.

Le fasce in bilico

Resta ancora da sciogliere il nodo per la fascia d'età tra i 30 e i 55 anni con patologie pregresse e forme di fragilità. Si tratta di 900mila residenti nel Lazio a cui, secondo l'Aifa, non potrà essere somministrato AstraZeneca. Infine tra le categorie escluse, c'è il personale amministrativo sanitario.  

cats-120-67 cats-120-68

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento