rotate-mobile
Attualità

Vaccini, nel Lazio pronti per la fascia d'età 12-16 anni dal 15 giugno: a disposizione 30mila dosi

D'Amato: "Il contributo dei pediatri è importante, adesso è il momento di fare poche chiacchiere e di lavorare tutti assieme"

Il Lazio è pronto a vaccinare anche i minorenni. La Regione, infatti, ha stipulato un accordo con tutte la associazioni dei pediatri (FIMP, CIPE, SISPe, SINSP) per la somministrazione dei vaccini alla fascia d'età 12-16 anni a partire dal 15 giugno.

"L'accordo sottoscritto è frutto di un ottimo lavoro di collaborazione che ha tenuto conto delle istanze delle associazioni dei pediatri e della situazione emergenziale in cui ci troviamo a causa della pandemia", ha sottolineato l'assessore alla sanità laziale che spiega: "In breve tempo vaccineremo tutti i ragazzi che potranno rientrare a scuola in sicurezza, i Junior Open Day, che ci saranno nelle prossime settimane, trovano il massimo appoggio di chi ha sottoscritto l’accordo insieme alla Regione, partecipare a una campagna vaccinale come quella contro il Covid è importante, come è importante che insieme alle Istituzioni anche i pediatri siano in prima linea per mettere in sicurezza i ragazzi, dando serenità alle famiglie. Ora è il momento di mettersi a lavorare", dice provando a spegnere le polemiche delle ultime ore emerse in una nota di Patrizio Veronelli, segretario regionale della Confederazione italiana dei pediatri - Cipe del Lazio che parlava di una carenza di dosi: "Nella Regione Lazio non abbiamo le dosi per vaccinare gli adolescenti. Il numero medio di pazienti tra i 12 e i 15 anni in carico ad ogni pediatra è di 150/200 unità: di questo passo finiremo il ciclo vaccinale per Natale, invece di assicurare un'estate più sicura ai giovani e alle famiglie".

D'Amato però è sicuro e tira dritto: "Ci sono a disposizione già 30mila dosi di Pfizer, a cominciare dai più fragili, e verranno fatti 3 Open Day nei prossimi tre fine settimana con prenotazione sul portale prenotavaccino-covid.regione.lazio.it/welcome accessibile anche dal portale salutelazio.it, proprio dedicati alla vaccinazione dei più piccoli in circa 40 siti vaccinali in tutta la regione Lazio. Il contributo dei pediatri è importante, adesso è il momento di fare poche chiacchiere e di lavorare tutti assieme, le forniture devono essere garantite dalla struttura commissariale".

Chi plaude all'accordo è il Segretario regionale della federazione CIPe-SISPe-SINSPe, Teresa Mazzone: "I  pediatri della Regione Lazio saranno i protagonisti della campagna vaccinale anti Sars-COV2 nella fascia d’età 12-16 anni, vaccinando i giovanissimi assistiti nei propri ambulatori e/o nelle strutture messe a disposizione dalle Asl".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, nel Lazio pronti per la fascia d'età 12-16 anni dal 15 giugno: a disposizione 30mila dosi

RomaToday è in caricamento