menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini Covid, scorte finite. D'Amato: "Dosi per un'altra settimana"

D'Amato: "Da stanotte a mezzanotte sono già 47.751 gli utenti che si sono prenotati per la vaccinazione anti Covid della fascia 75-74 anni"

Il Lazio sarà in zona rossa: nel pomeriggio è arrivata l'ufficialità. Ma la fascia più rigida, non è il solo elemento che non fa dormire sonni tranquilli perché l'allarme per la carenza dei vaccini anti Covid con la Regione Lazio che può garantire somministrazioni al massimo per un'altra settimana, preoccupa eccome.

Tra i vaccini Pfizer, Moderna e AstraZeneca, sono stati consegnati 692 mila dosi in tutta la regione. Il problema è che ne sono già stati inoculati 625 mila e "oggi arriveremo a 650 mila", sottolinea l'assessore alla sanità Alessio D'Amato che lancia l'allarme: "Sono preoccupato poiché abbiamo un'autonomia pari ad una settimana. Ad oggi non conosciamo inoltre l'approvvigionamento previsto per il mese di aprile, ne l'arrivo e le quantità del vaccino Johnson & Johnson".

Per i giorni a venire poi bisognerà sperare in uno sblocco delle consegne. Nel frattempo la Regione fa sapere che da stanotte a mezzanotte sono 47.751 gli utenti che si sono prenotati per la vaccinazione anti Covid della fascia 75-74 anni che si sommano con i 56.939 della fascia 76-77 anni prenotati già nei giorni precedenti.

Le prenotazioni della fascia 79-78 anni sono state 64.939. Quindi gli over 70 prenotati sono circa 170 mila e lunedì a mezzanotte è previsto l'avvio della prenotazione per la fascia 73-72 anni. "Nel contempo abbiamo già vaccinato oltre 220 mila over 80 e oltre 8 mila super vulnerabili", conclude D'Amato. Ora la speranza è che le inoculazioni non si fermino. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento