rotate-mobile
Attualità San Giovanni / Piazzale Numa Pompilio

Fondazione Alberto Sordi per gli anziani e Università Campus Bio-Medico insieme per la difesa della terza età

Una nuova intesa virtuosa tra la Fondazione e l'Università in occasione della ricorrenza della nascita del grande attore romano

Si è svolta oggi pomeriggio nella sede della casa museo Alberto Sordi la sottoscrizione di un importante accordo tra Università Campus Bio- Medico di Roma e Fondazione Alberto Sordi per gli anziani, di cui l’attore romano è stato fondatore. Un accordo che porterà alla collaborazione su diversi fronti ma soprattutto sulla tutela e la cura dell’anziano e che si propone di rimarginare i profondi cambiamenti che riguardano la struttura delle relazioni umane e, fra queste, il modo di prendersi cura delle persone anziane, i loro rapporti con famiglia di appartenenza, istituzioni ed enti assistenziali e sanitari.

"La collaborazione con la Fondazione Alberto Sordi è un auspicio per la ricerca e lo studio di tutto ciò che possa in questo prossimo decennio contribuire a migliorare la condizione di vita dell’anziano- ha affermato il Dott. Felice Barela, presidente dell’Università Campus Bio-Medico di Roma -non soltanto dal punto di vista della salute fisica, ma anche della socializzazione e dell’integrazione, speriamo che questa collaborazione possa dare tanti frutti, cosa di cui Alberto Sordi sarebbe stato estremamente contento".

La Fondazione Alberto Sordi per gli anziani

Grazie alla profonda sensibilità di Alberto Sordi e alla particolare attenzione alle difficoltà legate alle persone anziane, nel 2002 nasce la “Fondazione Alberto Sordi”, Una struttura d’avanguardia di cui è stato inoltre Presidente onorario. Fanno parte della fondazione il Centro per la Salute dell’Anziano e il Centro Diurno Anziani Fragili per la cura ed il potenziamento delle loro capacità psico-fisiche e relazionali. L’Istituzione da anni impegnata in progetti e percorsi socioassistenziali rivolti al mondo della terza età, sorge in un lotto di terreno donato dall’attore nella campagna a sud di Roma.

La sottoscrizione dell’intesa è per la Fondazione “un passaggio epocale”, come sottolineato dall’avvocato Ciro Intino, direttore della Fondazione Alberto Sordi: "L’accordo impegna l’Università Campus Bio-Medico di Roma e la Fondazione Alberto Sordi alla realizzazione di nuovi servizi sociosanitari e socioassistenziali per la terza età. Prevede inoltre forme di collaborazione per innovativi interventi di ricerca applicata  alla condizione degli anziani. Un’azione integrata finalizzata a contrastare la condizione di solitudine ed esclusione sociale che,  purtroppo, molti anziani sono costretti a vivere: un quadro la cui  drammaticità è emersa con forza in questo lungo periodo di pandemia.- conclude il presidente Intino- E’ importante da un punto di vista simbolico che questo accordo sia stato  siglato proprio nella casa di Alberto Sordi, nel giorno della ricorrenza della sua nascita».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Alberto Sordi per gli anziani e Università Campus Bio-Medico insieme per la difesa della terza età

RomaToday è in caricamento