Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità

Ultimo fa visita ai bimbi ucraini accolti dall'Unicef: "Il loro sorriso mi fa esistere"

Il cantautore romano ha regalato al centro di accoglienza un pianoforte dipinto da lui e personalizzato con le scritte delle sue canzoni

Un ospite speciale ha fatto visita, venerdì 1 aprile, alle famiglie ucraine in fuga della guerra accolte e ospitate da Unicef a Roma: si tratta di Ultimo, che ha anche dipinto a mano un pianoforte personalizzandolo per regalarlo al centro di accoglienza in cui in questi giorni vivono tanti bambini scappati dal conflitto.

Il cantautore romano, ambasciatore Unicef dal 2019, ha incontrato bimbi e genitori e si è esibito per loro sulle note di “Giusy”, uno dei brani dell’album del 2017 “Pianeti”. Un’esperienza che ha voluto condividere sui social, postando un video dell’esibizione e alcune foto che lo ritraggono insieme con i piccoli, impegnato a suonare il pianoforte su cui campeggiano scritte tratte dalle sua canzoni: “Dalla parte degli ultimi per sentirmi primo”, e ancora “Ti dedico un sogno ma tu non lo vedi”.

“Ho dipinto un pianoforte per regalarlo a un centro di accoglienza che ospita famiglie ucraine in fuga dalla guerra insieme a Unicef Italia - ha detto Ultimo - La musica ha questo enorme potere, quello di unirci tutti quanti, senza nessuna differenza. Vedere loro in quel momento sorridere e unirsi alla mia musica mi ha fatto esistere. Il mio senso è tutto qui, in questi momenti. Nessuno potrà comprendere il vostro dolore, ma condividerlo è già un grande passo. Dalla parte vostra, sempre”.

Nei giorni scorsi per manifestare vicinanza ai rifugiati a Roma è arrivata anche Angelina Jolie, che ha voluto fare visita ai bambini ucraini arrivati in Italia e ricoverati all’ospedale Bambin Gesù.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimo fa visita ai bimbi ucraini accolti dall'Unicef: "Il loro sorriso mi fa esistere"
RomaToday è in caricamento