rotate-mobile
Attualità

Ucraina, la Regione stanzia 10 milioni per progetti di integrazione sociale

Gli enti, già operanti nel settore dell'accoglienza, potranno candidarsi fino al 9 maggio

Ampliare le opportunità di inclusione sociale rafforzando i percorsi di attivazione per le categorie fragili e in particolare per la popolazione ucraina rifugiata in Italia a causa della guerra d'invasione russa. E' questo lo scopo dell'avviso pubblicato dalla Regione Lazio e finanziato con 10 milioni di euro e al quale si potrà partecipare fino al 9 maggio. 

Il bando finanzierà la messa in rete di iniziative integrate di politica attiva da realizzare tramite soggetti qualificati che già intervengono nelle azioni di presa in carico dei soggetti destinatari. “Uno stanziamento importante, in linea con le azioni già messe in campo dalla Regione per il sostegno alla popolazione ucraina - commenta Marco Vincenzi, presidente del consiglio regionale - . È fondamentale che chi scappa dalla guerra trovi nel paese che lo accoglie una rete di sostegno che permetta anche la possibilità di inserirsi e di sentirsi parte integrante della comunità di arrivo. Il consiglio regionale del Lazio ha già stanziato nelle scorse settimane 500.000 euro destinati ai comuni e ai municipi di Roma Capitale per sostenere i territori nell’accoglienza”. 

Per essere preso in considerazione e godere del finanziamento, il progetto dovrà essere inserito in una visione di sistema, dentro un percorso di integrazione e condivisione delle pratiche, con il soggetto attuatore che sarà parte di un processo di confronto e costruzione di un sistema di inclusione diffuso sul territorio. 

I progetti possono essere presentati fino alle 17 del 9 maggio e comunque fino esaurimento delle risorse. Per le diverse modalità e per i soggetti ammessi a partecipare consultare il sito www.regionelazio.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina, la Regione stanzia 10 milioni per progetti di integrazione sociale

RomaToday è in caricamento