Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità

Ucraina, Sant'Egidio porta a Roma un gruppo di dializzati in fuga dalla guerra

In 28 hanno intrapreso un pericoloso viaggio in pullman da Poltava alla Slovacchia. Sono attesi martedì 15 marzo

Ventotto pazienti dializzati provenienti dall'est dell'Ucraina sono attesi per martedì 15 marzo a Roma, dove verranno accolti a Villa Letizia in zona Aurelio e assistiti dalla casa di cura Città di Roma. 

A permettere la loro difficile fuga dalle bombe russe è stata la comunità di Sant'Egidio, grazie ai fondi raccolti nelle ultime settimane per l'emergenza internazionale. Il gruppo di malati si trovava nella città di Poltava, regione orientale dell'Ucraina, 350 chilometri dalla capitale Kiev assediata dalle truppe russe ma soprattutto a solamente un'ora e mezza di auto da Charchiv, una delle città-simbolo del conflitto, quasi completamente rasa al suolo dai bombardamenti dell'aviazione di Putin. 

I dializzati hanno intrapreso un difficile e pericoloso viaggio in pullman, 1.200 chilometri all'interno del Paese per raggiungere il confine con la Slovacchia, dove Sant'Egidio ha organizzato la prima accoglienza e fornito una seduta di dialisi, in collaborazione con il ministero della Sanità slovacco, per permettere la prosecuzione del viaggio. 

Rifugiati ospitati dalle famiglie romane: arriva l'albo per l'accoglienza


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina, Sant'Egidio porta a Roma un gruppo di dializzati in fuga dalla guerra
RomaToday è in caricamento