Coronavirus, ospedale Bambino Gesù primo in Italia per trapianti in ambito pediatrico

Sui 60 trapianti effettuati nei primi sei mesi del 2020 secondo i dati diffusi dal Centro Nazionale Trapianti (CNT), al Bambino Gesù ne sono stati effettuati 16

C'è l'ospedale Bambino Gesù in cima alla lista degli ospedali che hanno effettuato più trapianti pediatrici ai tempi del Coronavirus. E' quanto fa sapere l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, con una nota. Sui 60 trapianti effettuati a bambini e i ragazzi nei primi sei mesi del 2020 (gennaio-giugno) secondo i dati diffusi dal Centro Nazionale Trapianti (CNT), al Bambino Gesù ne sono stati effettuati 16 seguito dal Papa Giovanni XIII di Bergamo (14 trapianti).

In generale gli organi maggiormente trapiantati sono stati il rene (42%) e il fegato (38%), mentre meno frequente il trapianto di cuore (17%) e polmoni (3%).  Entrando nello specifico in tutto il 2020 l’ospedale pediatrico capitolino ha eseguito 60 trapianti di organi solidi: 29 di fegato, 22 di rene, 7 di cuore, uno di polmoni e uno combinato cuore-polmoni.

“Un risultato importante che testimonia il grande lavoro svolto dai medici, le equipe multidisciplinari e i professionisti del Bambino Gesù. Anche in tempi di pandemia il lavoro e l’assistenza del servizio sanitario regionale del Lazio non si sono mai interrotti e questo risultato né è la testimonianza” commenta l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento