Tg Roma e Lazio, le notizie del 6 maggio 2020

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco i titoli del Tg Lazio dell'edizione di oggi: www.dire.it

CORONAVIRUS, AL VIA NEL LAZIO 300MILA TEST SIEROLOGICI 

Partiranno da lunedi' i 300mila test sierologici per l'indagine di sieroprevalenza su tutti gli operatori sanitari, per le Forze dell'Ordine e per tutte le RSA sia gli ospiti che i dipendenti. Si iniziera' con gli operatori sanitari e con i membri della Guardia di Finanza. "E' la piu' grande indagine di sieroprevalenza che si svolge in Italia- ha detto l'assessore alla Sanita', Alessio D'Amato- non rappresenta in alcun modo una 'patente di immunita'', ma aiuta a comprendere quant'e' stata la circolazione del virus sul territorio". 

CORONAVIRUS, CNA LAZIO: SETTORE BENESSERE RIPARTA IL 18 MAGGIO 

"Se il settore del benessere non riparte e' destinato a sparire, le imprese non possono piu' aspettare, attendono con la massima urgenza le indicazioni necessarie per ripartire in sicurezza". A lanciare l'allarme e' Erino Colombi, presidente della Cna Lazio, che ha annunciato di aver proposto alla Regione Lazio la riapertura non oltre il 18 maggio. "Quello del benessere- ha detto Colombi- e' uno dei settori piu' colpiti dall'emergenza sanitaria. Parliamo di oltre 19.000 aziende nel Lazio con un numero di addetti pari a 43mila che vogliono riaprire, perche' preparate a lavorare in sicurezza". 

ROMA, SI RIBALTA MULETTO IN ZONA CASE ROSSE, MORTO OPERAIO 

Incidente sul lavoro in via Civitacampomarano, nella zona di Case Rosse a Roma, dove un operaio di 58 anni e' morto schiacciato da un muletto che si e' ribaltato. Sono al vaglio le cause dell'accaduto e sul posto presemti i Vigili del fuoco, la Polizia Scientifica e gli agenti del commissariato San Basilio. In corso anche il sopralluogo dell'Ispettorato del lavoro.

CORONAVIRUS, DAL LAZIO INVIATE A INPS 60MILA DOMANDE CIGD 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono circa 60 mila le domande di cassa integrazione in deroga che come Regione Lazio abbiamo decretato e inviato all'Inps per la liquidazione. Quello compiuto dai nostri uffici e' stato un lavoro costante e quotidiano che dal 25 marzo scorso non si e' mai arrestato". A dirlo e' l'assessore regionale al Lavoro, Claudio Di Berardino che ha chiesto all'Inps di "aggiornare il proprio sistema informatico affinche' possa leggere e prendere in carico tutte le altre migliaia di domande decretate", dal momento che "risultano caricate a sistema Inps solamente 35.903 domande pari a nostre 169 determine dirigenziali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento