Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tg Roma e Lazio, le notizie del 26 luglio 2019

 

Ecco i titoli del Tg Lazio dell'edizione di oggi: www.dire.it

CARABINIERE UCCISO CON 8 COLTELLATE A ROMA

Roma e l'Italia piangono Mario Cerciello Rega, il vicebrigadiere dei Carabinieri ucciso con 8 coltellate questa notte mentre tentava di fermare due rapinatori. L'episodio e' avvenuto in via Pietro Cossa dietro piazza Cavour, a Prati. Nato a Somma Vesuviana, Cerciello aveva 35 anni appena compiuti ed era sposato da 43 giorni. I due sospettati, sui quali la Procura ha aperto una inchiesta per omicidio, sono al momento in fuga. Secondo una prima ricostruzione, il vicebrigadiere con altri colleghi si era appostato per fermare due persone ritenute responsabili di un furto e conseguente tentativo di estorsione, il cosiddetto 'cavallo di ritorno', quando una delle due ha estratto un coltello e lo ha ferito mortalmente.

È CACCIA AI COLPEVOLI, TRA SOSPETTATI E TESTIMONI

Indagini serrate da parte dei Carabinieri per catturare il responsabile della morte del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega e il suo complice. Inizialmente si era parlato genericamente di cittadini africani, ma dalle prime ricostruzioni e' emerso che si tratterebbe di due uomini alti circa un metro e ottanta, uno dei quali biondo con delle meches e l'altro con un grande tatuaggio sul braccio destro. Nessuno al momento e' in stato di fermo, anche se tra sospettati e testimoni, in molti sono stati ascoltati. Tra loro anche un italiano, un albanese e due americani.

CARABINIERE UCCISO, ISTITUZIONI UNITE: COLPEVOLI PAGHINO

L'uccisione di Mario Cerciello Rega ha provocato la forte reazione delle istituzioni e del mondo della politica, che chiede all'unanimita' di assicurare alla giustizia i colpevoli del delitto. "Si arrivi rapidamente alla cattura dei criminali responsabili", ha detto il capo dello Stato, Sergio Mattarella. "Il mio impegno a prendere questi infami, per fargliela pagare cara", ha scritto su twitter Matteo Salvini, vicepremier e ministro dell'Interno. "Chiedo tolleranza zero per i delinquenti che hanno commesso questo vile atto", ha scritto su facebook la ministra della Difesa Elisabetta Trenta.

INCENDIO RIFIUTI IN QUADRANTE NORD, FUMO NERO E DENSO

Incendio la scorsa notte a Roma, nel quadrante nord, tra i quartieri Montesacro e Colli Aniene. Una nuvola di fumo nero e denso si e' sprigionata in prossimita' della via Salaria e nella zona si e' diffuso un odore acre: ad andare in fiamme, infatti, una discarica abusiva sull'Aniene. Sul posto sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco. Si indaga per capire le cause e i responsabili del rogo.

ATAC: INCENDI SU BUS DIMINUITI DEL 60% RISPETTO AL 2018

"Nonostante piaccia molto mediaticamente, gli incendi sui bus sono diminuiti del 60% rispetto allo stesso periodo del 2018, considerando solo lo sviluppo di fiamma e non la semplice attivazione dell'allarme". Lo ha detto Federico Mannini, responsabile Manutenzioni di Atac, intervenendo alla riunione di stamattina della commissione Mobilita' di Roma Capitale. La depolverizzazione nelle stazioni e il lavaggio delle gallerie delle linee metro A e B "funziona e si viaggia a un ritmo doppio rispetto al contratto di servizio rispettando il budget", mentre i valori delle polveri "sono sempre state sotto i limiti previsti dalla legge", ha assicurato Atac. Il Tg Lazio dell'agenzia Dire va in ferie. L'appuntamento quotidiano con le principali notizie del territorio torna a settembre
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento