menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tg Roma e Lazio, le notizie del 24 luglio 2020

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco i titoli del Tg Lazio dell'edizionedi oggi: www.dire.it

DA GOVERNO 6 MLD PER 9 OPERE, ZINGARETTI: SVOLTA STORICA

Autostrade, strade e linee ferroviarie piu' grandi e un nuovo acquedotto. Dalla realizzazione della Roma-Latina, con l'aggiunta della bretella Cisterna-Valmontone, al potenziamento della Salaria, che passera' a quattro corsie, fino alla nuova condotta per l'acquedotto del Peschiera e alla chiusura dell'anello ferroviario di Roma. Sono nove le grandi opere infrastrutturali per trasformare il Lazio su cui il Governo ha investito 6,3 miliardi di euro e che saranno tutte commissariate per farle partire quanto prima. A presentare il pacchetto di interventi sono stati il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e il ministro dei Trasporti, Paola De Micheli. Il governatore ha parlato di "una svolta storica".

DA GIUNTA CAPITOLINA VIA LIBERA A 338 ASSUNZIONI IN AMA

Via libera dalla Giunta capitolina al nuovo piano assunzionale di Ama. La societa' partecipata avra' dunque la possibilita' di incrementare il proprio organico, con l'inserimento di 338 nuovi operatori. Nei recenti incontri con i sindacati dei lavoratori, Roma Capitale e Ama hanno ribadito l'impegno a stabilire nei concorsi un criterio preferenziale per chi ha acquisito competenze nei servizi di igiene urbana o per chi ha gia' lavorato per le aziende cittadine. Questo dovrebbe consentire di assorbire il maggior numero possibile di lavoratori attualmente impegnati negli appalti per la raccolta dei rifiuti, in particolare nel servizio rivolto alle utenze non domestiche.

DA REGIONE LAZIO REGOLE PER VISITE IN SICUREZZA A PARENTI IN RSA

La Regione Lazio ha emanato un'ordinanza per modificare le modalita' di accesso e visita ai familiari ospiti delle strutture residenziali, socioassistenziali e sociosanitarie, come le RSA e le case di riposo. Gli ingressi saranno possibili, ma limitati e distribuiti nel tempo con massimo due persone per ospite e una durata di circa 30 minuti. La struttura, inoltre, dovra' limitare al minimo il passaggio dei visitatori negli spazi comuni e dovra' conservare l'elenco dei visitatori almeno per 14 giorni.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento