rotate-mobile
Attualità

Tg Roma e Lazio, le notizie del 23 giugno 2021

Questi i titoli del Tg Lazio dell'edizione di oggi: www.dire.it

RIFIUTI, ORDINE MEDICI: ROMA A RISCHIO EMERGENZA SANITARIA

Roma è a un passo da una nuova emergenza sanitaria, stavolta per la mancata raccolta dei rifiuti. L'allarme è stato lanciato dal presidente dell'Ordine dei Medici di Roma, Antonio Magi, in una lettera inviata al Campidoglio, alla Regione Lazio, al prefetto di Roma e al ministero della Transizione ecologica. "Ognuno per le proprie competenze dovrà farsi carico del problema portando a una immediata e definitiva soluzione", ha scritto Magi che poi ha ammonito: "La situazione è tale che i romani, in controtendenza rispetto a tutto il resto del Paese, rischiano di dover portare le mascherine ancora a lungo, anche all'aperto, per proteggersi dai miasmi".

ROMA, ACCOLTELLATO E UCCISO A USCITA DELLA METRO: KILLER IN FUGA

Accoltellato tra il petto e la gola all'uscita della stazione della metro di San Giovanni. E' morto così ieri sera, sotto i colpi inferti da uno killer davanti a diversi testimoni, un uomo di 41 anni di origini irachene. Il corpo della vittima è stato ritrovato senza vita dai Carabinieri all'altezza del civico 5 di piazzale Appio. Chi era sul posto ha prima sentito delle urla e poi visto l'uomo cadere sull'asfalto in una pozza di sangue e il suo presunto assassino correre in direzione della metropolitana. Gli inquirenti stanno cercando di identificare il killer anche visionando i filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza della zona.

PROCESSO MORTE WILLY, CARABINIERI: TESTA CALCIATA COME PALLONE

Prima colpito con un calcio dai fratelli Bianchi. Poi, mentre tentava di rialzarsi, ancora calci e pugni da Mario Pincarelli e Francesco Belleggia, con quest'ultimo che gli ha sferrato un calcio alla testa come se fosse un pallone. Il 21enne Willy Monteiro Duarte è morto così la notte dello scorso 6 settembre a Colleferro. La dinamica è stata raccontata dal comandante del nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Colleferro al processo in corso in Corte d'Assise a Frosinone. "Un'azione fulminea, veloce e molto aggressiva durata 1 minuto e 25 secondi", ha detto il tenente Roccazzello durante la sua deposizione.

VALLE SACCO, MEDICI FAMIGLIA CONTRO INQUINAMENTO: QUI CATASTROFE

Tumori, asma, malattie cardiovascolari e danni riproduttivi. Sono tutti i danni causati dall'inquinamento da polveri sottili nella popolazione della Valle del Sacco e che hanno portato l'Associazione Medici di Famiglia per l'Ambiente di Frosinone e Provincia a scrivere a inizio giugno una lettera-ultimatum ai ministri della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, e della Salute, Roberto Speranza. "Molti danni alla salute si possono evitare attraverso la conoscenza dei momenti più critici delle alte concentrazioni di polveri sottili- ha detto la dottoressa Teresa Petricca- e per la prima volta è possibile moltiplicare i rilevamenti territoriali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tg Roma e Lazio, le notizie del 23 giugno 2021

RomaToday è in caricamento