Mercoledì, 4 Agosto 2021
Attualità

Tg Roma e Lazio, le notizie del 23 giugno 2020

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco i titoli del Tg Lazio dell'edizione di oggi: www.dire.it

AMBASCIATORE USA DONA 100 PASTI A PERSONALE SPALLANZANI

Visita dell'ambasciatore americano a Roma, Lewis Eisenberg, all'istituto Spallanzani e 100 pasti donati agli operatori dell'ospedale specializzato in malattie infettive. L'ambasciatore, accompagnato dal governatore del Lazio, Nicola Zingaretti e dal ministro della Salute Roberto Speranza, ha voluto ringraziare i medici e gli infermieri per il lavoro svolto, donando loro un pasto per commemorare simbolicamente il 4 Luglio - festa nazionale statunitense - che quest'anno non potra' essere festeggiato come gli altri anni. "L'amicizia tra il nostro Paese e gli Usa ha radici storiche che emerge in momenti di difficolta' come questo- ha detto Zingaretti non lo dimentichiamo".

ROMA, CONFISCATI BENI PER 22 MLN DI EURO A CLAN CASALESI

Confiscati, dalla Guardia di Finanza di Roma, beni per oltre 22 milioni di euro al gruppo Iovine del clan dei Casalesi, operante nel settore del slot machine. L'operazione trae origine da una vasta indagine delle Fiamme Gialle che nell'ottobre 2013 aveva portato all'arresto di 4 membri del clan per i reati di estorsione, usura, intestazione fittizia di beni e illecita concorrenza con minaccia o violenza. Tra i le confische eseguite il patrimonio aziendale di 7 imprese, 9 immobili, un terreno a Roma e uno in provincia de L'Aquila. Dalla sindaca ringraziamenti ai finanziari e alla corte d'Appello di Roma e il #FuoriLaMafiadaRoma.

A ROMA CERIMONIA PER I 40 ANNI OMICIDIO DI MARIO AMATO

Sono passati 40 anni dal giorno in cui Mario Amato, giudice palermitano all'epoca sostituto procuratore della Repubblica di Roma, venne assassinato a sangue freddo, con un colpo di pistola alla nuca esploso alle sue spalle da due esponenti dei Nuclei armati rivoluzionari, mentre attendeva l'autobus che avrebbe dovuto portarlo nel suo ufficio a piazzale Clodio a indagare sui faldoni delle inchieste sul terrorismo nero nel Lazio. Oggi all'incrocio tra viale Jonio e via Monte Rocchetta, dove c'e' una stele in sua memoria, il giudice e' stato ricordato da numerose autorita', tra le quali il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, dai cittadini della zona,e dai familiari.

GIUSTIZIA, AVVOCATI IN PROTESTA DAVANTI CASSAZIONE

Soldi per le assunzioni e provvedimenti normativi. Sono le richieste al governo degli avvocati d'Italia che questa mattina hanno sotto la Corte di Cassazione hanno messo in scena il 'funerale della giustizia italiana'. Un centinaio di legali hanno protestato sulla scalinata del Palazzaccio, tricolore in mano, toga indosso e con in vista il cartello funebre 'Si e' spenta la giustizia. E' morta la tutela dei diritti e delle liberta' di milioni di cittadini. Uccisa dall'inerzia del Governo, che l'ha relegata in fondo alle sue priorita''. "Siamo di fronte a una paralisi della giustizia italiana- ha spiegato Antonino Galletti, presidente dell'Ordine degli avvocati di Roma- Le udienze vengono rinviate a distanza di mesi se non di anni e questo e' inaccettabile in uno stato di diritto".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tg Roma e Lazio, le notizie del 23 giugno 2020

RomaToday è in caricamento