Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tg Roma e Lazio, le notizie del 2 luglio 2019

 

Ecco i titoli del Tg Lazio dell'edizione di oggi: www.dire.it

EMERGENZA RIFIUTI A ROMA, AMA: ENTRO NATALE PER USCIRNE

Non si placano le polemiche sull'emergenza rifiuti a Roma. Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha spiegato oggi che se si dovesse arrivare a un commissariamento, "bisognerebbe chiedere i motivi, visto che il ciclo regionale, esclusa la Capitale, e' equilibrio". Intanto, mentre diverse zone della citta' continuano ad essere sommerse dai cumuli di rifiuti, sabato chiudera' la stazione di trasferenza di Ponte Malnome dove gli operatori di Ama ogni giorno parcheggiano 300 tonnellate di rifiuti indifferenziati. Il futuro, secondo il Campidoglio, si chiama trasbordo, a cominciare da Saxa Rubra. Il consigliere di amministrazione di Ama, Massimo Ranieri, durante la commissione capitolina Trasparenza, ha dichiarato: "Ci siamo dati entro Natale per uscire dall'emergenza".

CASO ORLANDI, SARANNO APERTE DUE TOMBE IN CIMITERO VATICANO

Ennesimo colpo di scena nel caso di Emanuele Orlandi, la giovane misteriosamente scomparsa a Roma il 22 giugno 1983. L'Ufficio del Promotore di Giustizia del Tribunale dello Stato della Citta' del Vaticano ha disposto l'apertura di due tombe nel cimitero Teutonico. "La decisione - ha spiegato il direttore della Sala Stampa Vaticana, Alessandro Gisotti - si inserisce nell'ambito di uno dei fascicoli aperti a seguito di una denuncia della famiglia di Emanuela Orlandi che, come noto, nei mesi scorsi ha, tra l'altro, segnalato il possibile occultamento del suo cadavere nel piccolo cimitero ubicato all'interno del territorio dello Stato Vaticano".

VISITA PUTIN, A ROMA 'GREEN ZONE' E DRONI PER DELEGAZIONE RUSSA

Una 'Green zone' blindata, tiratori scelti e droni pronti a vigilare dall'alto. E' tutto pronto per la visita ufficiale in Italia, di giovedi', del presidente della Federazione russa, Vladimir Putin. Putin rimarra' nella Capitale solo un giorno. L'aereo presidenziale atterrera' all'aeroporto di Fiumicino giovedi' poco dopo le 12.30 per ripartire la sera stessa alle 22. Il presidente russo incontrera' Papa Bergoglio, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e il premier Giuseppe Conte. Domani negli uffici della Questura di Roma si terra' il tavolo tecnico per mettere a punto le ultime misure.

ZINGARETTI PRESENTA 6 AZIONI PER RIVOLUZIONE 'GREEN' NEL LAZIO

Via la plastica monouso nella ristorazione ospedaliera; asfalto "green" per il rifacimento delle strade; distribuzione di paline per la ricarica di automobili elettriche. Sono alcune delle nuove azioni messe in campo dalla Regione Lazio per continuare la rivoluzione verde iniziata con 'Lazio plastic free'. Le nuove misure, approvate in Giunta, sono state presentate oggi dal governatore, Nicola Zingaretti. Previsti anche raccoglitori di sigarette sulle spiagge e la raccolta di plastica durante le operazioni di pesca.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento