rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024

Al Policlinico le prime terze dosi ai cittadini trapiantati. Zingaretti: "Non si muore col vaccino, ma col virus"

La terza dose è stata somministrata ai trapiantati e ai fragili. Attese oggi 135 persone. Dal 20 settembre si parte in maniera massiva in tutte le aziende per le categorie più a rischio. Zingaretti insiste sulla prima e seconda dose: “il vaccino salva la vita”

I primi cittadini romani hanno ottenuto la terza dose del vaccino all’ospedale Eastman, del Policlinico Umberto I. Oggi, tra mattina e pomeriggio, sono attese 135 persone (63 la mattina e 72 il pomeriggio), mentre da qui al 21 settembre i soggetti a cui verrà somministrata saranno 300.  Il Lazio è stata la prima regione a partire con le terze somministrazioni e, infatti, dopo la circolare del Ministero della Salute già da martedì 14 settembre a Rieti era stata iniettata la dose a 40 cittadini che avevano subito un trapianto di organo solido. 

L’appello di Zingaretti

Presenti alle vaccinazioni il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, l'assessore alla sanità, Alessio D'Amato, il presidente del Centro nazionale trapianti Massimo Cardillo, il direttore generale del Policlinico Umberto I, Fabrizio d'Alba e la rettrice della Sapienza, Antonella Polimeni.

“I primi 20 cittadini trapiantati o dializzati poco fa hanno ottenuto la terza dose del vaccino - commenta Zingaretti -. È l’inizio di una nuova fase di lotta al covid. Siamo partiti immediatamente, seguendo le indicazioni nazionali. Oltre a questo continua la campagna per la somministrazione della prima e della seconda dose, perché ora ce lo dicono i dati oltre ai medici: il vaccino salva la vita, il virus uccide”. 

La testimonianza di uno dei primi cittadini 

“Ho avuto un po’ di perplessità per il numero delle dosi - racconta uno dei primi pazienti sottoposti alla terza dose -, ma non ho mai avuto problemi a farla. Mi hanno chiamato ieri e oggi l’ho fatta. Nessun fastidio né oggi né per le altre dosi”.  Le vaccinazioni effettuate al Policlinico Umberto I sono state 157 mila, per un totale di 83 mila pazienti, dei quali 6.600 vulnerabili. I vaccini vengono scaglionati su tre poltrone mediche dedicate con un paziente ogni dieci minuti.

Si parla di

Video popolari

Al Policlinico le prime terze dosi ai cittadini trapiantati. Zingaretti: "Non si muore col vaccino, ma col virus"

RomaToday è in caricamento