menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonello Falqui

Antonello Falqui

La Rai dedica lo Studio 1 di via Teulada ad Antonello Falqui, il padre del varietà

Al regista di trasmissioni come “Il Musichiere” , “Canzonissima” e “Milleluci”sarà dedicato lo storico Studio 1, che ispirò anche l’omonima trasmissione.

Lo “Studio uno” di via Teulada cambia nome. La Rai ha infatti deciso di dedicarlo al regista televisivo Antonello Falqui, autore di tante trasmissioni di successo.

Lo Studio uno

Lo Studio uno è stato palcoscenico, già a partire dagli anni 50, dei primi varietà che lo stesso Falqui aveva diretto e che hanno fatto la storia della televisione italiana. Non a caso il regista, spentosi a Roma nel 2019 all’età di 94 anni, è considerato il papà del cosiddetto “Varietà” all’italiana.

Il papà del Varietà

A Falqui si deve il successo de “Il Musichiere” del 1957, condotto dall’indimenticabile Mario Riva. Ma ha firmato la regia anche di quattro edizioni di “Canzonissima”, tra il 1961 ed il 1966 ed appunto di “Studio Uno”, il varietà che portava il nome del teatro di posa che oggi gli viene intitolato. E’ stato anche regista di “Milleluci” ed i successi televisivi degli anni Ottanta come “Cinema che follia” e “Un altro varietà”.

Trasmissioni di successo

I suoi programmi, sempre in diretta, hanno regalato a milioni di telespettatori indimenticabili sketch, musiche, coreografie e storici duetti. Hanno portato alla ribalta personaggi come Paolo Panelli, Bice Valori, Franca Valeri e Mina. "Falqui rappresenta l'espressione più alta del varietà televisivo classico: l'eleganza formale, gli ampi e maestosi movimenti di macchina, le scenografie liberty costituscono il timbro inconfondibile delle sue regie", scrive di lui Aldo Grasso nella Garzantina dedicata alla televisione.

Cerimonie rimandate

A causa dell'emergenza sanitaria, la cerimonia in presenza prevista in suo onore, viene rimandata a quando le condizioni dovute al covid lo consentiranno. Anche le commemorazioni per il giornalista Sergio Zavoli a cui la Rai ha deciso di intitolare la celebre Sala Arazzi di Viale Mazzini, sono state rimandate a data da destinare.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento