Attualità

Fermata Policlinico chiusa da 10 mesi, giovani Dem spengono le candeline e lanciano hashtag per riaprirla

Presente alla manifestazione anche Giovanni Crisanti, giovane del Pd e candidato al Consiglio comunale

Allo scoccare della mezzanotte di oggi, esattamente 10 mesi dopo la chiusura, la fermata Policlinico della Metro B non vede ancora la luce. Diversi giovani studenti insiema a Giovanni Crisanti, giovane del Pd e candidato al Consiglio comunale, si sono ritrovati di fronte ai cancelli della stazione chiusa per spegnere simbolicamente le candeline di questo "anniversario", lanciando l'hashtag #riapritePoliclinico: "Con alcuni ragazzi del comitato elettorale stasera siamo stati a Policlinico per denunciare che è inaccettabile avere uno snodo così importante per la città, al servizio di un intero ospedale e dell’Università più grande di Europa, che è in stallo per incapacità di ristrutturare le scale mobili e gli ascensori. Abbiamo simbolicamente spento le candeline per questa povera stazione, in cui la musica e gli annunci di servizio ancora vanno, a vuoto. Il rilancio di Roma è legato, purtroppo, ancora al far ripartire l’ordinario. Noi vogliamo lo straordinario", si legge.

La stazione chiusa da 10 mesi, serve diversi milioni di passeggeri all'anno tra gli studenti dei diversi poli universitari in zona e l'ospedale Policlinico Umberto I. Un problema, questo, che proprio con la riapertura delle lezioni in presenza e il conseguente afflusso intensificato sui mezzi pubblici, rischia di aumentare il livello di stress dei trasporti che servono la zona. In sostanza, l'utenza nei prossimi giorni aumenterà, ma senza gli sfoghi di Castro Pretorio (anche quella stazione resta ancora chiusa) e Policlicnico, il timore è che in pochi scelgano la metro in favore dei bus che rischiano di essere sempre più affollati. 

Perché le stazioni di Policlinico e Castro Pretorio sono chiuse da quasi un anno e quando riapriranno

Secondo Atac, interpellata da RomaToday, "i lavori a Castro Pretorio sono chiusi da alcuni giorni, mentre i collaudi dell'Ustif (Ufficio speciale trasporti a impianti fissi del ministero delle infrastrutture) sono in corso. Per quanto riguarda i lavori a Policlinico, sono ormai agli sgoccioli ed anche lì poi sono previsti i sopralluoghi dei tecnici dell'Ustif". Tempi? Nessuno si sbilancia. Ecco perché la Prefettura, secondo quanto si apprende, sta monitorando la vicenda. Al momento da palazzo Valentini non sono programmate intromissioni, ma la situazione è attenzionata anche in vista del rientro in sede dei lavoratori degli uffici pubblici, a due passi proprio da Castro Pretorio e Policlinico stessa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermata Policlinico chiusa da 10 mesi, giovani Dem spengono le candeline e lanciano hashtag per riaprirla

RomaToday è in caricamento