rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Attualità Centro Storico / Piazza Navona, 10

Dal Brasile a Roma ecco l'acceleratore di particelle Sirius

Un seminario all'ambasciata del Paese sudamericano nella Capitale per conoscere l'innovazione di questo strumento fondamentale per il progresso nello studio di suolo, ambiente, energia e medicina

Nel suggetivo scenario di piazza Navona, dove ha sede l'ambasciata del Brasile a Roma, il 1° febbraio verrà svelato uno degli strumenti che stanno contribuendo allo studio di settori chiave della nostra vita e al progresso della comunità mondiale: l'acceleratore di particelle Sirius. 

Sirius è una delle pochissime sorgenti di luce di sincrotone (campo magnetico ed elettrico sono sincronizzati) di quarta generazione al mondo e si trova a Campinas, città all'interno dello stato di San Paolo. Inaugurato nel 2018, l'acceleratore Sirius viene "portato" in Italia e a Roma, non fisicamente ma grazie ad un seminario che lo farà conoscere alla comunità scientifica italiana. 

“L'acceleratore di ultima generazione Sirius offre opportunità promettenti per la cooperazione scientifica bilaterale - commenta l'ambasciatore brasiliano in Italia, Helio Ramos - . I brillanti scienziati che lavorano in Brasile e in Italia intrattengono tra loro un proficuo e tradizionale dialogo. Sono convinto che i benefici offerti da Sirius alla ricerca serviranno anche a rafforzare ulteriormente le già consolidate relazioni scientifiche e accademiche tra i nostri due Paesi”. Come risultato di una maggiore diffusione del potenziale dell'acceleratore brasiliano, si prevede un aumento degli scambi accademici tra ricercatori brasiliani e ricercatori con sede in Italia. Il seminario vedrà anche la creazione di “Diaspora”, la nuova rete dei ricercatori brasiliani in Italia. L'evento si terrà in piazza Navona 10, dalle 9.30 alle 13 di mercoledì 1° febbraio.

Un sistema innovativo per smaltire i rifiuti a scuola: il "Cannizzaro" vince un premio scientifico e vola in Europa



 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Brasile a Roma ecco l'acceleratore di particelle Sirius

RomaToday è in caricamento