rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Attualità

A Roma occupate altre tre scuole. Tensioni al Plauto

Dall'Appio a Bravetta ancora proteste degli studenti. Al classico di Spinaceto intervengono le forze dell'ordine dopo il tentativo di occupazione

Inizio settimana di occupazioni nei licei romani, come ormai da due mesi a questa parte: oggi, lunedì 13 dicembre, gli studenti si sono barricati al classico Augusto di via Gela, zona Appio Tuscolano. Più o meno negli stessi minuti anche il Montale, classico e linguistico di Bravetta, porta a termine la stessa forma di protesta. Sono ormai ben oltre trenta le scuole che in quasi sessanta giorni hanno occupato, una protesta che si è allargata a macchia d'olio interessanto tutti i quadranti della Capitale, dal centro alle periferie più estreme. 

"Vogliamo spazi e bagni funzionanti"

"Un forte atto di protesta  - fanno sapere gli occupanti dell'Augusto - rivolto a un sistema scolastico che necessita un cambiamento. Gli studenti sono consapevoli del peso e dell’importanza di tale gesto e  si impegneranno a mantenere un comportamento corretto nel rispetto delle norme anti Covid-19. Nella scuola autogestita non sarà consentito consumare alcolici o droghe e verrà garantita la sicurezza degli studenti per mezzo di un servizio d’ordine volontario". Tra le richieste avanzate dalle studentesse e dagli studenti "che a scuola siano resi fruibili gli spazi di socialità, l'aula di musica, l'auletta autogestita, la biblioteca e che si aggiustino i bagni rotti e i termosifoni. Chiediamo uno sportello d'ascolto più efficiente, per contrastare tutti quei disturbi psicologici esponenzialmente aumentati tra i giovani dopo due anni di isolamento e Didattica a Distanza".  

Le richieste del Montale

Da Bravetta, invece, l'assemblea degli occupanti ci tiene a far sapere che "l’occupazione non è frutto di un gruppo disorganizzato di studenti volti a creare disagio - scrive rivolgendosi al dirigente scolastico, al personale Ata ma anche al Prefetto e alla Città Metropolitana - , ma un messaggio politico: il nostro obiettivo è quello di dimostrare che noi studenti del Montale abbiamo il diritto di essere ascoltati in quanto capaci di prenderci cura della nostra scuola. Pertanto, dopo gli avvenimenti delle scorse settimane, abbiamo ritenuto come unica possibilità di fare sentire la nostra voce, che per anni è stata trascurata e di ottenere risposte tempestive e permanenti, questa forma di protesta, che assicuriamo sarà pacifica e costruttiva dall’inizio alla fine".

Tensione al Plauto

tensioni plauto

Momenti di tensione al classico Plauto di via Renzini a Spinaceto, Roma sud. Un gruppo di studenti questa mattina, a fronte di "una richiesta di assemblea straordinaria" come fa sapere il collettivo Osa, da mesi protagonista di numerose occupazioni in tutta Roma, "due nostri attivisti sono stati portati via dalla polizia e in questo momento sono chiusi dentro la scuola". L'intervento è stato anche ripreso in alcuni video, condivisi tramite WhatsApp tra gli studenti: si vedono agenti delle forze dell'ordine in borghese che portano via, non senza fatica, due studenti in particolare. 
 

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Roma occupate altre tre scuole. Tensioni al Plauto

RomaToday è in caricamento