Attualità

Salaria, gli alberi diventano sculture e omaggiano le donne vittime di violenza

Le opere di Andrea Gandini all'ingresso di Monterotondo "la città per la parità dei diritti"

Due sculture dedicate alle donne vittime di violenza che proprio come due colonne indicano l'ingresso nella città "per la parità dei diritti". Il Comune di Monterotondo ha inaugurato le opere d'arte firmate da Andrea Gandini, il 24enne romano noto per le sue sculture sui tronchi d'albero

Le sculture di Andrea Gandini a Monterotondo

Le statue hanno preso forma lungo il tratto urbano di via Salaria: due facce opposte sia per l’uomo sia per la donna, due facce della stessa medaglia, due facce che rappresentano emozioni contrastanti.  Un messaggio forte, inciso sugli alberi. 

L'arte dei tronchi scolpiti di Andrea Gandini

“Con le mie sculture cerco, in qualche modo, di ridare dignità ad uno scarto intagliando un volto o un busto in un tronco gli regalo un’identità umana. Il mio intervento – dichiara Andrea Gandini - diventa una lapide eretta in onore di quello che un tempo era un albero e quindi una forma di vita”. L'inaugurazione delle due colonne di Monterotondo giovedì 9 luglio alle ore 18 presso il Parco Montegrappa. 

Monterotondo città per la parità e i diritti

“Monterotondo città per la parità e i diritti" - la frase incisa alla base di una delle due sculture realizzate da Andrea Gandini .

"Uno degli ingressi della nostra città - ha commentato il Sindaco di Monterotondo, Riccardo Varone - è stato impreziosito da due opere di oggettiva bellezza, che testimoniano la vocazione dell’intera comunità eretina al rispetto delle donne e alla valorizzazione del principio di uguaglianza tra i generi”.  


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salaria, gli alberi diventano sculture e omaggiano le donne vittime di violenza

RomaToday è in caricamento