rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità

Sciopero, a Roma oggi mezzi a rischio per 24 ore. Tutte le informazioni

La protesta è stata indetta da Faisa Confail e riguarda tutto il comparto. Venerdì 7 luglio possibili stop, dunque, per autobis, tram, filobus, metro e ferrovie ex concesse

Venerdì nero, l'ennesimo, per il trasporto pubblico, a Roma. Oggi è infatti in vigore uno sciopero di 24 ore indetto dall'organizzazione sindacale Faisa Confail, che interesserà sia Atac sia Roma Tpl. A rischio, dunque, l'intero ecosistema di trasporti pubblici, che comprende autobus, tram, metro e ferrovie ex concesse.

Terminata la fascia di garanzia, già poco prima delle 9 il sistema di trasporto pubblico cittadino ha iniziato a fermarsi. Se metro B e C proseguono regolarmente il servizio, la metro A è rimasta invece chiusa sino a poco prima delle 16. Il servizio ha iniziato a riprendere regolarmente intorno alle 15.45, ma alcune stazioni sono rimaste chiuse: Baldo degli Ubaldi, Manzoni, Re di Roma e Furio Camillo. In atlternativa sono utilizzabili le stazioni Valle Aurelia, San Giovanni e Ponte Lungo.

Sino alle 17, ora in cui scatta la seconda fascia di garanzia, restano possibili cancellazioni di corse sull'intera rete.

Sciopero mezzi Roma venerdì 7 luglio, gli orari

Lo sciopero, nazionale, è in vigore dalle 8,30 alle 17,00 e dalle 20 a fine servizio, con il rispetto delle fascia di garanzia (5,30 - 8,30 e 17 - 20).

Sulla rete di bus Atac e Cotral, filobus, tram, metropolitane, e sulle ferrovie Termini-Centocelle, Metromare e Roma-Nord, il servizio venerdì 7 luglio rischia quindi di fermarsi tra le 8,30 e le 17 e dalle 20 a fine turno.

Per quanto riguarda il servizio notturno, nella notte tra giovedì 6 e venerdì 7 luglio non sarà garantito il servizio delle linee bus notturne (le linee identificate con la lettera "n"). Garantito, invece, il servizio delle linee diurne che hanno corse programmate oltre le ore 24 e le corse notturne delle linee 38, 44, 61, 86, 170, 246, 301, 314, 404, 444, 451, 664, 881, 916 e 980.

Nella notte tra venerdì 7 e sabato 8 luglio, non sarà garantito il servizio delle linee diurne che hanno corse programmate oltre le ore 24 e le corse notturne delle linee 38, 44, 61, 86, 170, 246, 301, 314, 404, 444, 451, 664, 881, 916 e 980. Non garantite anche le corse metro previste oltre le ore 24. Garantito, invece, il servizio delle linee "n".

Sul fronte del personale viaggiante e degli assistenti coordinatori, sulle linee metro e sulla Roma-Giardinetti deve essere garantita la copertura rideterminata (orario di montata e/o di smontata) dei turni interessati dal periodo di sciopero, che devono essere assegnati al personale comandato già in turnazione.

Ascensori, scale mobili e biglietterie 

Durante lo sciopero, nelle stazioni della rete metro che resteranno eventualmente aperte non sarà comunque garantito il servizio di scale mobili, ascensori e montascale. Non sarà assicurato inoltre il servizio delle biglietterie Atac. 

I parcheggi di scambio resteranno aperti. Il servizio delle biglietterie on-line non subirà alcuna interruzione. Possibile inoltre pagare direttamente in stazione o a bordo della flotta di superficie con carte di credito/debito.

Il personale di manutenzione infrastrutture, non escluso dall’adesione dello sciopero, deve presentarsi in servizio in tempo utile a garantire la ripresa del servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero, a Roma oggi mezzi a rischio per 24 ore. Tutte le informazioni

RomaToday è in caricamento