rotate-mobile
Attualità

Ama, il Ministero sblocca l'iter per le assunzioni: rinviato lo sciopero del 14 luglio

Fumata bianca nell'incontro di ieri tra Ama, Campidoglio e sindacati. Ora la palla passa al Comune

Lo sciopero dei dipendenti Ama è stato differito. Gli operatori della municipalizzata si sarebbero dovuti fermare sabato 14 luglio, ma lo stop è stato rinviato a data da destinarsi, nelle more delle assunzioni che ora dipendono solo da una scelta del Campidoglio. Il Ministero dell'Economia ha infatto sbloccato le procedure legato al piano triennale di rientro dal debito con lo Stato, contenute nella delibera 58 del 2015, come annunciato dai sindacati. 

"L’assessora Pinuccia Montanari ha prodotto il verbale del Mef che dà il via libera alla modifica della delibera 58, necessaria per sbloccare le assunzioni e per superare il problema del lavoro domenicale" hanno riferito i sindacati Fp Cgil, Cisl Fit, UilTrasporti e Fiadel di Roma e del Lazio dopo l’incontro di ieri con Ama e il Comune. "L'azienda ha illustrato una prima ipotesi di piano delle assunzioni coerente con gli obiettivi dell'accordo firmato ad aprile. Il 17 luglio è prevista la convocazione di Ama per discutere il piano". 

Dunque la palla, ora, passa al Campidoglio. "Sono contenta di annunciare che lo sciopero previsto degli operatori Ama sia stato differito" ha annunciato poi la sindaca Virginia Raggi su Fb. "Con le nuove procedure di raccolta è chiaro che ci vogliono più persone in strada" ha spiegato Raggi. "Noi saremmo ben contenti di avere più operatori che ci aiutano a togliere i rifiuti dalle strade, ma per le assunzioni bisogna rispettare le norme e noi stiamo seguendo la procedura" ha concluso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ama, il Ministero sblocca l'iter per le assunzioni: rinviato lo sciopero del 14 luglio

RomaToday è in caricamento