Attualità

Samuel Piermarini, l'ex calciatore consacrato sacerdote da Papa Francesco

La curiosa storia di Samuel Piermarini: dal no alla AS Roma e a Stramaccioni al sì a Papa Francesco

Samuel Piermarini è uno dei nuovi nove sacerdoti consacrati da Papa Francesco domenica 25 aprile. A differenza degli altri, la storia di Piermarini è particolarmente curiosa. In passato il ragazzo è stato vicino a vivere il sogno di diventare calciatore, ma poi il cambio di rotta. 

Dal pallone al vangelo

Giovane, una fidanzata, un futuro nella AS Roma. Il sogno di tanti ragazzi ma non la vita che voleva Samuel Piermarini.  “Ho giocato ad alti livelli, e la Roma mi chiamò per un provino”. L’allenatore degli allievi allora era Stramaccioni. “Puoi firmare con noi mi disse” – ricorda Piermarini – “ma non me la sentivo. Avevo un tormento interno che mi diceva che non ero fatto per quella vita”.

Diacono coi guantoni

Il No alla Roma, ha portato Piermarini al Seminario diocesano internazionale Redemptoris Mater. Il primo di 120 seminari che raccoglie nel mondo le vocazioni nate all’interno del Cammino neocatecumenale ed ha svolto il diaconato alla parrocchia di San Giovanni Battista de La Salle nella periferia romana del Torrino. Un anno e mezzo di missione in Brasile, nello stato di Bahia, viaggi anche in India, Svezia e Australia, i sei mesi come diacono a fianco del parroco don Francesco Zanoni, a San Giovanni Battista de la Salle, all’Eur. Tante esperienze ma la passione per il pallone rimane. Durante il seminario, Piermarini ha continuato infatti la sua vita parrallela da portiere nella Clericus Cup. Il torneo del Centro sportivo italiano nel quale si sfidano sacerdoti e seminaristi pontificiche lo ha visto indossare la maglia del Redemptoris Mater. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Samuel Piermarini, l'ex calciatore consacrato sacerdote da Papa Francesco

RomaToday è in caricamento