rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Attualità

Roma-Viterbo: valanga di corse soppresse

Treni rotti, attese esorbitanti e decine di coincidenze perse al giorno per i pendolari di Roma Nord

Disagi a go-go sulla linea Roma-Viterbo. Corse soppresse, treni rotti e rallentamenti sono di ordinaria amministrazione, ma da una decina di giorni sulla ferrovia Roma-Nord vige il caos.

La linea perde i pezzi, i macchinisti soprattutto, sottorganico causa corsi di formazione obbligatori fino a dicembre per il rinnovo dell'abilitazione di guida. Senza addetti, le corse crollano così a picco, i viaggiatori si ammassano sulle banchine e assaltano i primi vagoni possibili, con un servizio ai minimi storici: solo nella giornata di oggi sono stati soppressi 59 treni del servizio metropolitano, 30 dalla stazione Flaminio, 29 da Montebello.

Chi viaggia sulla Roma-Viterbo si affida al caso. Impossibile per gli utenti capire a che ora la prima coincidenza, perché i tabulati Atac recano treni che partono e non partono allo stesso momento, salva rettifica successiva.

orari treni

La media è di 50 treni persi al giorno, con punte anche di 70, come successo pochi giorni fa. Se le corse non sono soppresse, subentrano invece i ritardi, con attese di 40 minuti tra una corsa e l’altra, come segnalano più volte gli utenti. Dulcis in fundo, oggi anche un treno rotto, a indebolire il servizio già sofferente per i pochi in circolazione, una ventina in totale.

“Odissea quotidiana”, “Un calvario”, inveiscono diversi pendolari, commentando la mobilità in sofferenza, che fa patire anche gli utenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma-Viterbo: valanga di corse soppresse

RomaToday è in caricamento