rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Attualità

Roma Lido, treno rotto e bus navette prese d'assalto: il ritorno a casa è da incubo

Il Comitato pendolari: "I passeggeri salgono e si stringono come sardine. Qualcuno si è anche sentito male"

Un rientro da incubo. Qualcuno, nel traggitto lavoro-casa, ha impiegato anche due ore. E' dura la vita dei pendolari, soprattutto quelli della Roma Lido. Nel tardo pomeriggio di ieri l'ennesimo disservizio quando un treno, partito da Roma, si è rotto intorno alle 18 circa ad Ostia Antica e così Atac è stata costretta a bloccare la tratta ad Acilia istituendo i bus navetta, puntalmente presi d'asslato. 

Il servizio è poi stato ripristinato verso le 19.45. Ma fino alle 20.20 la circolazione è rimasta rallentata per un ulteriore guasto, questa volta alla stazione di Eur-Magliana. "Mezzi insufficienti, i passeggeri salgono e si stringono come sardine - denuncia il Comitato pendolari Roma-Lido - Qualcuno si è anche sentito male". Tanti, poi, i commenti sui social. 

roma lido-6-18

"I pendolari della Roma Lido hanno dovuto sopportare un’altra settimana infernale e le proteste continuano a causa di un servizio che peggiora sempre di più. Mentre si attende che la gestione torni alla Regione, il Sindaco di Roma si disinteressa totalmente della linea che a tutt’oggi è gestita da Atac e che collega il centro al mare della Capitale. Chiediamo da mesi la convocazione di una Commissione in Regione per discutere sul futuro della tratta, che ci preoccupa molto e su cui vorremmo avere risposte certe, visto che tra Zingaretti e la Raggi, in questi ultimi anni, la situazione ha subito un netto peggioramento. Attendiamo ancora la risposta all’interrogazione di FDI sui lavori della stazione di Acilia Sud, che i residenti sollecitano dopo tante promesse disattese e su cui è necessario fare chiarezza", dichiara in una nota il Capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Fabrizio Ghera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma Lido, treno rotto e bus navette prese d'assalto: il ritorno a casa è da incubo

RomaToday è in caricamento