Roma, lunedì sarà conferita la laurea honoris causa alla senatrice Liliana Segre

Un riconoscimento che la Lumsa attribuisce "con orgoglio e riconoscenza alla Senatrice per i suoi meriti culturali e per l'impegno profuso nella testimonianza e nella difesa dei diritti umani"

Il 26 ottobre, anniversario della fondazione dell'Università Lumsa, si svolgerà a Roma la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno accademico 2020-2021, un appuntamento tradizionale della comunità accademica che darà ufficialmente il via all'81esimo anno di attività. 

Nell'occasione sarà conferita la laurea magistrale honoris causa in Relazioni internazionali alla senatrice Liliana Segre per i suoi meriti culturali e per l'impegno profuso nella testimonianza e nella difesa dei diritti umani. La cerimonia si aprirà con i saluti istituzionali del presidente del CdA dell'Università Lumsa, il cardinale Giovanni Lajolo, e proseguirà con la relazione sulle attività svolte dall'ateneo nell'anno accademico appena concluso, a cura del rettore Francesco Bonini. 

"L'opera compiuta dalla Senatrice Liliana Segre, che fonda l'odierno conferimento della laurea honoris causa in Reazioni internazionali – spiega la Prof.ssa Monica Lugato, ordinario di Diritto internazionale all'Università LUMSA incaricata di predisporre la Laudatio –, si sostanzia nell’impegno civile profuso nella testimonianza sui e per i diritti umani, in tre decenni di incontri, conferenze, iniziative civili sul genocidio degli ebrei, con studenti, docenti e pubblico in genere; nel contributo ad alcuni volumi di memorialistica che ricostruiscono l'esperienza di deportata ad Auschwitz; da ultimo, nel suo lavoro come senatrice a vita, in una veste istituzionale nella quale Ella prosegue con coerenza il medesimo impegno: con le interrogazioni di cui si è fatta promotrice; con le iniziative assunte, come la proposta di istituzione della Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza e come l’appello per la reintroduzione della traccia di storia nell’esame di maturità; con i discorsi che ha pronunciato, nei quali professa “la fedeltà ai principi ed ai programmi avanzatissimi” della Costituzione repubblicana, e richiama al dovere di assicurarne la piena attuazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento