rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Gualtieri incontra ragazzi e ragazze della Fondazione Piccolo America: "Vogliamo valorizzare la loro attività"

La Fondazione gestirà l'evento estivo "Il Cinema in Piazza"

Un’ulteriore “benedizione” arrivata direttamente dal primo cittadino. In Campidoglio, il sindaco di Roma Roberto Gualtieri ha ricevuto la Fonazione Piccolo America ed il suo presidente, Valerio Carocci. Un incontro importante dato che arriva poco tempo dopo la sentenza della sesta sezione del Consiglio di Stato che ha scongiurato, definitivamente, la demolizione del Cinme America, a Trastevere. Gualtieri, oltre a congratularsi con i membri della fondazione per il lavoro svolto negli anni, ha anche parlato del progetto estivo “Cinema in Piazza”.

L’incontro

L’incontro, voluto dal sindaco Gualtieri, è servito per affrontare tematiche relative al sostegno e alla valorizzazione delle iniziative della Fondazione Piccolo America. "Ho incontrato con molto piacere il Piccolo America, presieduto da Valerio Carocci - ha dichiarato il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, in una nota - per rinnovare l'apprezzamento per le loro iniziative, a partire dall'importante progetto estivo de 'Il Cinema in Piazza' a Cervelletta, Monte Ciocci e San Cosimato, dallo straordinario valore culturale e che ha visto sempre una grande partecipazione della cittadinanza e sulla quale ci siamo impegnati affinché venga garantita continuità".

Futuro

Con l’ultima sentenza del Consiglio di Stato, si è chiusa una vicenda giudiziaria tra la proprietà della storica sala cinematografica di Trastevere, la Progetto Uno Srl, e il Ministero dei Beni Culturali e, di riflesso, anche con quella che oggi è conosciuta come la Fondazione Piccolo America. Una vittoria attesa da tempo dai ragazzi e le ragazze che, nel 2012, occuparono lo spazio per evitarne la demolizione e la riconversione in parcheggi ed appartamenti, come avrebbe voluto la Progetto Uno. Ora, in attesa di accordi tra la Fondazione e la proprietà dello stabile, c’è da capire quale sarà il futuro del cinema. "Come amministrazione intendiamo valorizzare le attività svolte dalla  Fondazione – ha spiegato Gualtieri - vorrei sottolineare particolare apprezzamento per quelle dell'aula studio, l'unica in Italia aperta 24 ore per 365 giorni l'anno. Un fiore all'occhiello per la Capitale" conclude il Sindaco.

Sala studio

La sala studio della quale ha parlato Gualtieri si trova all’interno del Cinema Troisi, gestito dalla Fondazione. Lo spazio è composto da un’aula, una terrazza (adibita anch’essa a sala studio), uno spazio caffetteria ed una zona per l’allestimento delle mostre. L’aula, disponibile h24, 7 giorni su 7, ha 45 postazioni all’interno e 32 postazioni nella terrazza esterna, complete di collegamento internet ad alta velocità.

Riconoscimenti

Dopo la sentenza del Consiglio di stato, anche dall’estero sono arrivati dei riconoscimento per i ragazzi della Fondazione. Il The Times ha celebrato questa vittoria, ricordando tutte le celebrità internazionali che si erano esposte a favore degli occupanti e delle loro attività culturali. Giusto per fare un esempio, il giorno prima dell’incontro col sindaco Roberto Gualtieri, sugli schermi del Cinema Troisi, il regista Ken Loach ha dialogato con il professor Noam Chomsky. Un incontro, il primo tra i due, reso possibile grazie al lavoro e alla fama della Fondazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gualtieri incontra ragazzi e ragazze della Fondazione Piccolo America: "Vogliamo valorizzare la loro attività"

RomaToday è in caricamento