rotate-mobile
Attualità

Cinghiali: c’è un esemplare che si aggira nel parco Campagna, vicino a scuole ed area giochi

L'esemplare è stato avvistato nel parco dove, nel 2016, venne abbattuto dalla Polizia di Stato un esemplare. Monta la protesta tra i cittadini: "Ci sono scuole e residenti con i cani che frequentano quel parco"

Un grosso esemplare solitario di cinghiale si aggira nel parco campagna di Spinaceto. L’animale è stato avvistato e fotografato nella mattinata del 20 maggio. 

“È pericoloso, perché l’area verde confina con una scuola e poi anche perché è frequentata da persone che girano con il cane al seguito” ha fatto notare Vincenzo Maisano, già consigliere municipale durante l’amministrazione Raggi con il M5s. È stato proprio il capogruppo pentastellato ad aver effettuato gli scatti fotografici che testimoniano il ritorno degli ungulati nella zona. Perché, quel parco, è stato teatro di numerosi altri avvistamenti in passato.

I cinghiali a Spinaceto

La presenza di cinghiali a Spinaceto, per la prima volta, è stata segnalata nel marzo del 2016. La vicinanza del quartiere con la tenuta del presidente di Castel Porziano, lascia pensare che si tratti di animali provenienti proprio da quell’area che si trova nella riserva statale del Litorale. Sono cinghiali di dimensioni più contenute ed anche meno prolifici di quelli che si trovano nel quadrante nord della Capitale poiché, a differenza di questi ultimi, fanno parte di una razza autoctona che, di conseguenza, non è stata importata per ragioni venatorie.

Gli ungulati nel parco campagna

A prescindere dall’origine della razza, la presenza di un ungulato adulto in un parco che lambisce una scuola, il liceo scientifico Ettore Majorana, ed anche l’area giochi di via Carlo Avolio, non rende tranquilli. In passato i residenti avevano appeso degli avvisi nel parco per segnalare la presenza dei cinghiali e, proprio in quell’area verde, un uomo è rimasto ferito dopo aver incontrato un ungulato

Sempre quel parco, poi, è stato teatro di un abbattimento, effettuato nell’aprile del 2016, ad opera di agenti di Polizia di Stato che, allertati dai cittadini, si erano recati sul posto. Caricati dal cinghiale, hanno provveduto ad abbattere l’animale. L’uccisione è stata seguita da proteste, le prime di una lunga serie, per le modalità con cui era stata eseguita l’operazione. Proteste che, di lì a breve, hanno riguardato anche le modalità con cui è stata gestita l’emergenza cinghiali, poco dopo esplosa. 

Il ritorno dei cinghiali

Negli ultimi anni il numero di avvistamenti in città è diminuito sensibilmente, secondo esperti dell’Ispra anche per gli effetti della peste suina e per i progetti di contenimento delle specie. Nel quadrante nord della Capitale qualche esemplare ha continuato ad essere avvistato. Invece "a Spinaceto e Tor de' Cenci negli ultimi anni sono diminuiti sensibilmente gli avvistamenti, l'ultimo forse è stato un anno fa" ha commentato il presidente del comitato di quartiere Guido Basso "sono però ripartiti ora". Anche a Roma sud, i cinghiali, sono tornati.

Cinghiali a Spinaceto: foto del 20 maggio 2026 di V. Maisano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinghiali: c’è un esemplare che si aggira nel parco Campagna, vicino a scuole ed area giochi

RomaToday è in caricamento