Allarme rifiuti, dopo i presidi anche i medici: "A rischio la salute pubblica"

La lettera dell'Ordine dei medici inviata alla sindaca Raggi e ai ministro Grillo e Costa

Rifiuti in strada

La condizione dei rifiuti a Roma "specie davanti ad ospedali, scuole, centri commerciali, parchi pubblici e aree residenziali, rischia di creare un grave problema di sanità pubblica della quale, ognuno per le proprie competenze più o meno dirette, dovrà farsi carico portando ad una comune soluzione definitiva del problema". È quanto scrive in una lettera indirizzata alla sindaca Virginia Raggi, al ministro della Salute, Giulia Grillo, e a quello dell'Ambiente, Sergio Costa, l'ordine provinciale di Roma dei medici e degli odontoiatri (Omceo).

"Sempre più spesso, ci arrivano segnalazioni sul grave stato che alcuni quartieri stanno soffrendo per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti. Come Ordine siamo preoccupati per quanto sta accadendo" scrive il presidente Antonio Magi. "Siamo consapevoli - sottolinea - che la situazione si trascina da anni, e che recentemente con l'incendio dell'impianto TMB sulla Salaria la condizione si è ulteriormente aggravata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un'allerta quella lanciata dai medici che arriva due giorni dopo quella dei presidi delle scuole romane. Nel weekend la nota inviata sempre alla sindaca Raggi dall'Anp (Associazione nazionale presidi) del Lazio, con richiesta perentoria di pulire fuori dagli ingressi degli istituti, dove in molti casi i sacchetti erano accumulati da giorni. Con minaccia di non riaprire le scuole in caso di presenza di rifiuti. Ama è riuscita a pulire tutto o quasi, con un tour de force durato l'intero weekend. E il rischio chiusure è stato scongiurato. Ma la città continua a presentare criticità grosse sul fronte della pulizia. Le squadre di operatori della partecipata stanno intervenendo quartiere per quartiere. Ma soprattutto per quanto riguarda la differenziata, sono ancora molte, a macchia di leopardo, le postazioni con montagne di cartoni e plastiche che invadono i marciapiedi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento