rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Attualità

In Campidoglio la presentazione della ricerca "Reti di mutualismo e poli civici a Roma"

Sarà presentata al Campidoglio la ricerca "Reti di mutualismo e poli civici a Roma" che prova a fornire soluzioni riguardanti la rigenerazione urbana

Nel pomeriggio di venerdì 27 gennaio 2023 alle 17:30 nella sala del Carroccio in Campidoglio sarà presentato la ricerca "Reti di mutualismo e poli civici a Roma" che mette sul campo l'analisi di 21 contesti territoriali romani approfonditi. 

All'interno della ricerca sarà presente una sorta di “mappa delle mappe” che quantifica e geolocalizza, per la prima volta insieme, le realtà dell’associazionismo censite dal centro servizi del Volontariato di Roma, le cooperative sociali, i Comitati di quartiere, gli enti ecclesiali impegnati in progetti per l’ecologia integrale insieme ai centri sociali e alle occupazioni abitative, con le realtà informali, le scuole aperte, gli spazi per lo sport popolare, le scuole aperte, e poi la galassia dell’altra economia con le pratiche di economia circolare, gli orti urbani e i giardini autogestiti, le aziende agricole biologiche e innovative, i gruppi d’acquisto, le botteghe del commercio equo, i mercati e le cucine popolari per un totale di oltre 6.250 realtà attive e reattive a Roma.

Dalla ricerca emerge anche problematiche quali la burocrazia, la disponiblità e titolarità di spazi per le attività, la difficoltà di conciliare tempi di vita e tempi di attivazione, la difficoltà di sostenere i costi connessi alle attività a fronte di una crescita costante di bisogni e richiesta, e in assenza di sostegni specifici da parte pubblica. Da questo viene ipotizzatp che per avviare una vera e propria rigenerazione urbana servirebbero dei processi di co-formazione e condivisione tra decisori, amministratori, dipendenti pubblici dei servizi territoriali e cittadini organizzati, intregrando innovazione sociale e sviluppo di economia locali. 

"Reti di mutalismo e poli civici a Roma" prova anche fornire alcune soluzioni possibili come modelli di strutturazione e organizzazione generale di “Poli civici”, a partire da due proposte, variamente declinate e sviluppate nei quartieri di Quarticciolo e Esquilino. Si tratta di un primo passo verso lo studio e la realizzazione di esperienze e forme collaborative sui territori che sappiano esplorare nuove potenzialità, come quelle proposte nei “poli civici”, capaci di far vivere una città diversa che già esiste ma non riesce ancora a pensarsi come tale. 

La ricerca è sviluppata da LabSU – Laboratorio di Studi Urbani “Territori dell’abitare” (DICEA – Sapienza Università di Roma) in collaborazione con l’Associazione Fairwatch, questa ricerca, edita da Comune-info, con il sostegno dalla Fondazione Charlemagne,

 Reti di mutualismo e poli civici a Roma-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Campidoglio la presentazione della ricerca "Reti di mutualismo e poli civici a Roma"

RomaToday è in caricamento