menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, resta una la detenuta positiva: "I 75 tamponi della sezione femminile sono negativi"

Lo ha comunicato l'assessore D'Amato: "Una buona notizia"

Tamponi negativi per le detenute della sezione femminile di Rebibbia dove nei giorni scorsi una donna è stata ricoverata in quanto risultata positiva al Coronavirus. L'ospedale Spallanzani aveva subito predisposto di sottoporre a tampone tutte le compagne di cella e le donne che erano state in contatto con lei nei giorni precedenti e anche di predisporre le sanifcazioni.

La notizia del risutato è stata diffusa ieri dall'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato: “Ho appreso ora dalla Direzione generale della Asl Roma 2 che i 75 tamponi eseguiti ai contatti stretti della donna di Rebibbia ricoverata allo Spallanzani sono risultati tutti negativi. Una buona notizia per l’indagine epidemiologica in corso”.

La possibilità di una diffuasione del contagio all'interno delle carceri suscita da tempo molta preoccupazione. Non solo le proteste dei detenuti. Anche le associazioni impegnate nella difesa dei diritti dei detenuti e i Garanti delle varie regioni italiane, compreso quello del Lazio, Stefano Anastasìa, hanno ribadito a più riprese la necessità di ridurre la popolazione carceraria, e quindi il sovraffollamento, per rendere un eventuale diffusione del contagio più gestibile. Nella giornata di eri più tutele e dispositivi di protezione sono stati richiesti anche dal sindacato di polizia penitenziaria Spp. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento