Attualità

Atletico Diritti batte la Parlamentari nella sfida della solidarietà: "Oggi detenute meno sole"

Nazionale femminile parlamentari ed Atletico Diritti, si sono sfidate in una partita di calcetto. Un appuntamento realizzato insieme all'Assocalciatori per favorire il confronto con le realtà carcerarie

La nazionale femminile del Parlamento è scesa in campo contro l'Atletico Diritti. Le onorevoli, allenate dall'ex calciatrice Karia Serra, hanno così sfidato in un match di calcetto la squadra delle donne detenute nel carcere di Rebibbia. Ne è uscita una bella partita, vinta per 12 a 7 dall'Atletico Diritti. Anche se il gol più bello, in quest'occasione, è stato segnato a favore dell'integrazione.

La parola agli organizzatori

"Iniziative come queste aiutano a creare un ponte tra il dentro e il fuori e un'atmosfera diversa nelle carceri. Per questo come Associazione Italiana Calciatori non è la prima volta che promuoviamo iniziative di questo tipo" ha dichiarato Fabio Appetiti, responsabile delle relazioni istituzionali dell'Assocalciatori, che insieme ad Atletico Diritti ha organizzato questa sfida tutta speciale.

Un appuntamento importante

"Già altre volte - ha ricordato Apetti - eravamo stati nel campo di un carcere assieme ad Atletico Diritti, a cui va il mio ringraziamento. Ringraziamento che va anche alle parlamentari che, attraverso il calcio, si mettono in gioco entrando in contatto con una realtà come quella degli istituti di pena e delle detenute, con cui hanno avuto modo di confrontarsi durante questa iniziativa. Per noi - conclude Fabio Appetiti - questa partita è stato anche il modo per augurare un buon Natale alle detenute".

Le protagoniste

Per la partita organizzata contro l'Atletico Diritti, la polisportiva nata nel 2014 per volontà delle associazioni Antigone e Progetto Diritti, sono scese in campo l'eurodeputata Eleonora Forenza. Nella sua squadra di parlamentari hanno preso parte ancehe Lia Quartapelle, Maria Laura Paxia, Alessandra Carbonaro, Anna Ascani e Veronica Giannone.

L'appello ai parlamentari

"Momenti di questo tipo sono importanti per le detenute, che oggi si sono sentite meno isolate, ma anche affinché le istituzioni creino un ponte con il carcere -   ha ricordato la preisidente di Atletico Diritti Susanna Marietti - invitiamo tutti i membri del Parlamento italiano ed europeo a esercitare il loro potere di visita negli istituti di pena". Il campionato della solidarietà e dell' inclusione èp infatti ancora lungo e dall'esito incerto. La partita appena giocata rappresenta però un buon risultato. Per dirla in termini calcistici sono "tre punti d'oro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atletico Diritti batte la Parlamentari nella sfida della solidarietà: "Oggi detenute meno sole"

RomaToday è in caricamento