menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viaggio della Memoria, tappa inedita alla Judenrampe: Raggi al binario dove arrivò da deportata anche Liliana Segre

Per la prima volta il viaggio tocca anche il tronco ferroviario adibito allo smistamento tra i campi di Auschwitz e Birkenau

Alla judenrampe, la “rampa degli Ebrei”, venivano smistate e separate le famiglie. Qui gli ufficiali medici delle Ss selezionavano abili e inabili al lavoro. I secondi finivano dritti nelle camere a gas e forni crematori nei due campi di Auschwitz e Birkenau. 

raggi-auschwitz-judenrampe-5

È la prima volta che il Viaggio della Memoria include questa tappa. Da questo tronco ferroviario è passata, come racconta lo storico esperto di Shoah Marcello Pezzetti che accompagna la delegazione romana durante il Viaggio, anche la senatrice a vita Liliana Segre. Il 31 ottobre, lo ricordiamo, il voto in senato per l’istituzione di una commissione contro razzismo e antisemitismo che porta il suo nome. 

raggi-auschwitz-judenrampe-3

Sotto la pioggia fitta che non dà tregua dall’alba, gli studenti romani accompagnati dalla sindaca Virginia Raggi partita ieri dalla Capitale per il suo quarto tour tra i luoghi simbolo dell’Olocausto, hanno ascoltato proprio davanti alla Judenrampe le testimonianze dei sopravvissuti Sami Modiano e Andra Bucci. La seconda, deportata all’età di 4 anni con la sorellina Tatiana di 6 dalla città di Fiume, passando per le carceri della Risiera di San Saba, prova a ricordare qualche dettaglio di quegli attimi drammatici. 

“Siamo arrivati qui dopo qualche giorno, ed è qui che la mia memoria si accende - ha raccontato sotto gli sguardi attenti e attoniti degli studenti - il rumore degli sportelloni, le urla dei tedeschi che davano gli ordini. Il salto alto per me piccolina dal vagone. Tutti quelli che andavano a destra salivano su un camion chiusi dai teloni, ai lati si vedono delle panche, altri andavano a sinistra. Ricordo che mamma ci teneva strette a se, una da una parte, una dall’altra”.

raggi-auschwitz-judenrampe-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento