Attualità

Radio Onda Rossa, una campagna di crowdfunding per rimanere "on air"

Un contributo del 30X1000 per coprire i costi relativi utenze telefoniche ed elettriche

C'è ancora tempo per partecipare alla raccolta fondi attiva sulla storica piattaforma di crowdfunding Produzioni dal Basso a favore di Radio Onda Rossa, emittente romana che, dall'anno della sua fondazione - l'ormai lontano 1977 - ha ospitato artisti, intellettuali e garantito un'ottima musica e tanti approfondimenti sull'attualità politica. Per policy interna, la radio ha sempre scelto di non delegare la propria sopravvivenza alla pubblicità, evitando quindi di inserire spot tra un programma e l'altro e durante la programmazione musicale. E se un tempo erano gli ascoltatori a versare, di propria volontà, un contributo in denaro per permettere all'emittente di continuare a trasmettere, oggi lo staff di Radio Onda Rossa ha qualche difficoltà a far quadrare i conti. Da qui, l'idea di avviare una campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso, declinata nella formula del "Radioabbonamento": un contributo del 30X1000 per coprire i costi relativi utenze telefoniche ed elettriche (degli studi e del trasmettitore di Monte Cavo, cambiato lo scorso anno - di nuovo grazie al sostegno di chi, ascoltandola, sente sua questa radio), tasse, gabelle, spese di gestione, manu­tenzione e sos­titu­zione delle attrezzature.

La cifra ammonta in totale a 30.000 euro, obiettivo economico della campagna: con 30 euro a testa, 1000 persone potranno permettere a questa storica radio di rimanere in vita. Per maggiori informazioni sulla campagna e sulle ricompense previste: https://www.produzionidalbasso.com/project/30x1000-radioabbonamento-onda-rossa-2019/

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Radio Onda Rossa, una campagna di crowdfunding per rimanere "on air"

RomaToday è in caricamento