rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Attualità Tor Pignattara / Via Augusto Dulceri

Rifiuti nel V municipio: "Strade troppo strette per il passaggio dei mezzi Ama"

Prenestino e Pigneto le zone in cui i rifiuti ormai da giorni si accumulano nei cassonetti e finiscono in strada

Cassonetti dell’immondizia traboccanti, decine di sacchetti abbandonati per terra, spazzatura di ogni genere disseminata lungo i marciapiedi. È la scena che si presenta davanti agli occhi dei romani (e dei turisti) ormai dai giorni immediatamente successivi al Natale quando, nonostante le risorse che Ama ha dichiarato d’aver messo in campo, la città ha subito un’invasione di rifiuti proseguita anche nel nuovo anno. 

Se è vero, infatti, che in alcune zone della città i cassonetti sono stati svuotati tra il 2 e il 3 gennaio e i sacchetti a terra sono finalmente spariti, in altre zone il caos rifiuti continua a dominare. Un po’ perché nelle festività aumentano quelli da smaltire, tra avanzi di pranzi e cenoni e carte e pacchi regalo, un po’ perché la città non ha impianti locali per il conferimento dei rifiuti, come è ormai noto, e dunque il servizio deve essere organizzato in modo tale da portarli fuori dall’ambito della Città Metropolitana o della Regione tramite gli accordi stipulati. Accordi, questi, che prevedono però un massimo di tonnellate che è possibile conferire esternamente, quantitativi che nel periodo delle feste sono stati ampiamente superati.

Rifiuti nelle strade: foto del 4 gennaio 2023

Cassonetti strapieni nel V Municipio: "In alcune strade i mezzi Ama bloccano il traffico"

A queste maxi problematiche se ne aggiunge un’altra che riguarda solo alcuni municipi, il V in particolare, da dove sono arrivate moltissime segnalazioni relative alla mancata raccolta dei rifiuti.

“Il problema nel nostro territorio è che ci sono strade che non consentono il passaggio agevole dei mezzi di raccolta - spiega Edoardo Annucci, assessore all’Ambiente nel V Municipio - Le criticità maggiori si sono registrate in zona Prenestino-Pigneto e al Quadraro, dove le strade sono spesso strette e la presenza di mezzi per la raccolta nelle prime ore della mattinata bloccherebbe il traffico. Bisogna quindi programmare gli interventi in modo da non impattare sulla viabilità”.

Pigneto e Prenestino, casse ragno per tamponare l'emergenza

Annucci però rassicura: nei giorni scorsi sono proseguite le interlocuzioni con l’Ama territoriale e quello generale, e la situazione critica sta rientrando: “In queste ore il Campidoglio ha individuato nuovi luoghi dove conferire i rifiuti, conseguentemente la situazione gradualmente migliorerà - prosegue l’assessore - è evidente che serviranno alcuni giorni per recuperare il pregresso a terra. In queste ore Ama sta lavorando con i mezzi della zona e al tempo stesso, dall'area est, sono state messe a disposizione delle casse ragno per recuperare le situazioni più estreme”. 

Poi una stoccata alle amministrazioni precedenti, condivisa con il presidente di Municipio Mauro Caliste: “Dopo anni di non-scelte rispetto alla gestione del ciclo dei rifiuti, le conseguente emergono con forza - sottolineano - Le soluzioni messe in campo, anche per ciò che riguarda la ristrutturazione dell'azienda, con un rafforzamento del ruolo dei Municipi - richiedono del tempo per diventare realtà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti nel V municipio: "Strade troppo strette per il passaggio dei mezzi Ama"

RomaToday è in caricamento