rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità

Dengue, sono quattordici i casi nel Lazio. A Roma il paziente zero

In Italia i casi importati dall'estero sono 79, dei cinque autoctoni

Aumentano i casi di Dengue nel Lazio. Al momento sono quattordici nelle nostra regione con due persone sono ricoverate all'istituto Spallanzani di Roma. Entrambi non in gravi condizioni. "Un paziente è già stato dimesso mentre un secondo paziente sarà dimesso a breve", hanno fatto sapere dalla struttua.

Secondo i dati dell'istituto superiore di sanità, in Italia i casi di Dengue importati dall'estero sono 79, cinque invece quelli autoctoni, di cui uno già accertato a Roma e per cui è stato subito attivato l'isolamento. Nel contempo è stato attuato anche il servizio di disinfestazione dalle zanzare nelle zone del XIV Municipio e della Cecchignola.

Il primo paziente rintraccio è stato punto a Roma e non all'estero, da una zanzara portatrice del virus. Un caso "autoctono", com'è stato definito. Il due agosto l'uomo, di ritorno da una vacanza al Circeo, si è presentato al pronto soccorso accusando febbre alta ed eruzioni cutanee. L'undici agosto è scattata la quarantena per Dengue. 

La maggior parte delle persone affette da Dengue (50-70%), spiegano i medici, non presenta sintomi. Per coloro che presentano sintomi, i più comuni sono febbre elevata, cefalea, mialgie, nausea ed eruzioni cutanee. Dall'inizio del 2023, in Italia sono stati identificati 79 casi importati, che non differiscono per caratteristiche cliniche e decorso da quelle autoctone

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dengue, sono quattordici i casi nel Lazio. A Roma il paziente zero

RomaToday è in caricamento