rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Proteste alla Sapienza / San Lorenzo / Piazzale Aldo Moro

Sapienza, gli studenti in sciopero della fame a colloquio con la rettrice: "Confronto non cordiale"

Al terzo giorno di sciopero della fame, iniziato dopo gli scontri con la polizia, gli studenti hanno incontrato la rettrice Antonella Polimeni: "Ci aspettavamo di meglio"

Gli studenti della Sapienza che da tre giorni sono in sciopero della fame sotto il Rettorato sono stati ricevuti dalla rettrice, Antonella Polimeni questo pomeriggio. L’incontro è stato anticipato da un confronto, con il prorettore Fabio Lucidi e Arianna Punzi, preside della facoltà di Lettere e Filosofia, che hanno ascoltato Leonardo Cusmai e Francesca Lini sotto al Rettorato, dove sono incatenati dal 17 aprile. 

Il confronto con Polimeni

Il tanto atteso dialogo con la rettrice, chiesto a gran voce da mesi dagli studenti, non sembra però essere andato nel modo sperato: “Ci aspettavamo di meglio” è il commento a caldo di Cusmai, appena uscito dal confronto con Polimeni. “Diciamo che le abbiamo spiegato le nostre richieste, ma non c’è stata grande apertura, non è stato un confronto cordiale”. Ora gli studenti si riuniranno in assemblea per decidere come andare avanti nella mobilitazione. 

Cosa vogliono gli studenti 

Le richieste degli attivisti sono ormai note: l’assunzione di una posizione netta dell’ateneo sul conflitto israelo-palestinese e il boicottaggio di Israele, da attuarsi in primo luogo con lo stop alle collaborazioni con le università israeliane. Gli studenti chiedono inoltre “la rottura di ogni accordo di ricerca e/o didattico con l'industria bellica e con le forze armate e le dimissioni della Rettrice dal comitato tecnico scientifico della Fondazione MedOr della Leonardo Spa” e la non partecipazione dell’ateneo al bando Maeci (Ministero degli esteri e della cooperazione internazionale). La protesta, intanto, si è allargata anche a Roma Tre, dove gli studenti hanno presentato richieste analoghe a quelle dei colleghi della Sapienza, al rettore Massimiliano Fiorucci. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sapienza, gli studenti in sciopero della fame a colloquio con la rettrice: "Confronto non cordiale"

RomaToday è in caricamento