VIDEO | Tmb di Rocca Cencia, "non si dorme per la puzza". E i residenti protestano in pigiama fuori dall'impianto

La protesta di un gruppo di abitanti dei quartieri limitrofi all'impianto Ama, la sera di mercoledì 28 luglio

Sono esasperati. Tanto da presentarsi davanti al Tmb di Rocca Cencia in pigiama e col cuscino in mano. Il traffico e il rumore dei mezzi in transito, la puzza che entra nelle loro case e che non va più via. I cittadini del quadrante est di Roma non sanno più come dirlo ormai: “Qui non viviamo più, siamo disperati - dice Fabio Mercanti del Qre, durante la diretta video pubblicata sui canali social dei comitati di zona -. Abbiamo il dovere di garantire un futuro ai nostri figli, questo impianto deve chiudere”.

Mentre alle loro spalle si forma la consueta fila di macchine madri di Ama in attesa di accedere all’impianto. “Rocca Cencia è come un cecchino, che in ogni momento può colpire ognuno di noi - tuona Daniela Ferdinandi del comitato Castelverde -. Siamo qui per dire, per l’ennesima vota, che non riusciamo a respirare. Tra roghi di rifiuti, incendi, e questo Tmb. Un territorio che non merita questo impoverimento. E’ una macchia per questo municipio ma anche per tutta la città di Roma”.

La protesta è soprattutto contro il progetto di revamping dell’impianto presentata dalla stessa municipalizzata: “C’è stata una grande urbanizzazione in questi anni e non è più possibile avere un impianto del genere qui tra le case - spiega Ferdinandi a Roma Today -. La prima manifestazione a salvaguardia dell’ambiente e contro Rocca Cencia fu nel 1973. Nel 2021 pretendiamo di essere ascoltati. Noi abbiamo dato, si deve trovare un’altra soluzione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Tmb di Rocca Cencia, "non si dorme per la puzza". E i residenti protestano in pigiama fuori dall'impianto

RomaToday è in caricamento