rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità Centro Storico / Piazza di San Silvestro

Bill Gates (e gli arabi) cambieranno il volto di Piazza San Silvestro

Il fondatore di Microsoft insieme ad un principe saudita aprirà un hotel di lusso a Palazzo Marini e sovvenzionerà il completamento dell'area che oggi si presenta spoglia, minimal e priva di reale vivibilità

Piazza San Silvestro in futuro potrebbe diventare finalmente vivibile, non solo un luogo di passaggio. La svolta arriverà con l'intervento di riqualificazione e trasformazione di Palazzo Marini, acquisito due anni fa da una società posseduta da Bill Gates e dal principe saudita Al-Waleed Bin Talal. 

L'investimento straniero a Palazzo Marini

Dell'arrivo di un albergo di lusso nel cuore di Roma già si sa tutto o quasi. Four Season, catena mondiale controllata da Cascade Investiment (Bill Gates) e Kingdom Holding Company (Al-Waleed), aprirà i battenti a Palazzo Marini, un tempo utilizzato dalla Camera dei Deputati e di proprietà dell'imprenditore Scarpellini. Un investimento complessivo di 531 milioni di euro, un impatto diretto e indiretto che sommato all'indotto porterà a benefici per 1 miliardo e 778 milioni di euro, quasi 4.800 posti di lavoro fino al 2030 e un gettito fiscale di 641 milioni di euro. Ma non sarà "solo" questo.

palazzo marini rendering

Una nuova piazza San Silvestro

In cambio della possibilità di rigenerare completamente Palazzo Marini (dove verranno eliminate le superfetazioni sopraggiunte negli anni che ne hanno compromesso l'integrità), il fondatore di Microsoft e il principe saudita finanzieranno anche il completamento del restyling di piazza San Silvestro. Ad oggi, con le sue sedute in marmo, quattro alberi ancora giovanissimi e una sola fonte d'acqua, è più che altro una zona di passaggio, difficilmente di sosta. Quell'idea di un luogo aperto a eventi e manifestazioni, spazio di aggregazione per i cittadini romani che si paventava nel 2011 alla presentazione del progetto di restyling, è rimasta più che altro su carta. 

Più alberi e (forse) una fontana

Adesso, come conferma anche il Comune, l'idea è di riprendere in mano quanto interrotto e migliorarlo. Partendo innanzitutto dalla piantumazione di alberature che regalino quell'ombra oggi inesistente o quasi, data la presenza di soli quattro esemplari piantati molto dopo la fine della pedonalizzazione, cioè nel 2021. L'idea di base è che piazza San Silvestro diventi più accogliente, usufruibile non solo come corridoio d'accesso al cuore della Città Eterna. E non è escluso che possa spuntare anche una fontana a raso, da posizionare al centro e da poter accendere o spegnere in base alle esigenze, come per esempio in occasione di manifestazioni o eventi particolari. Un dettaglio monumentale che nel progetto originario di Portoghesi, scomparso nel 2023, non c'era ma che viene sostenuto dall'associazione degli abitanti del centro storico e chiesto nero su bianco al I municipio, al Comune e alla Soprintendenza Capitolina per i Beni Culturali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bill Gates (e gli arabi) cambieranno il volto di Piazza San Silvestro

RomaToday è in caricamento