rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Attualità

Violenza sulle donne, a piazza di Spagna un flash mob dedicato alle "sorelle iraniane"

La manifestazione sull'iconica scalinata per l'appuntamento annuale con One Billion Rising, il movimento internazionale fondato dalla drammaturga Eve Ensle

One Billion Rising, il movimento internazionale fondato dalla drammaturga Eve Ensler, autrice di “I monologhi della vagina”, è tornato in piazza anche a Roma con un flashmob contro la violenza di genere che quest’anno è dedicato alle donne iraniane e alla loro lotta con il regime per garantire la libertà.

Il movimento dal 2013, il 14 febbraio, dà appuntamento nelle piazze di 190 Paesi in tutto il mondo per ballare sulle note di “Break the Chain”. Nella Capitale l’appuntamento era per le 12 in piazza di Spagna, per una manifestazione patrocinata da Differenza Donna, Amnesty International Italia, Amref e il Municipio I Roma Centro: in prima fila una delegazione iraniana, con la danzatrice Parseh che sulle note di "Azadi!" (“Libertà”) ha voluto ricordare il coraggio delle giovani che sfidano il regime degli ayatollah. A seguire, con la direzione e il coordinamento di Linda Foster e l'adesione del Molinari Art Center, il flashmob sulle note di "Break the Chain”.

“Quest'anno One Billion Rising non può che guardare all'Iran, dedicando la sua decima edizione alla libertà, solidale con le sorelle iraniane. Per loro, e per le donne che in tutto il mondo vedono quotidianamente negati i propri diritti - hanno spiegato a Differenza Donna - na manifestazione contro la violenza di genere, perché nessuna donna, in nessun luogo del mondo, sia più picchiata, violentata, molestata, abusata, venduta, insultata, degradata, privata della propria libertà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sulle donne, a piazza di Spagna un flash mob dedicato alle "sorelle iraniane"

RomaToday è in caricamento