rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Attualità Albano Laziale

Coronavirus, troppi contagi in città: mascherina obbligatoria all'aperto ad Albano. L'ordinanza

Quasi 300 positivi al Covid, dal 29 novembre obbligo di mascherina all'aperto. Chi non si adeguerà, rischia una multa da 400 a 1000 euro

Dopo Fiumicino, anche ad Albano Laziale torna l'obbligo delle mascherine all'aperto dopo il boom di contagi registrato in città. Una mossa, messa nero su bianco con un'ordinanza del sindaco di Albano Laziale, Massimiliano Borelli, che impone come dal 29 novembre al 9 gennaio 2022 sarà obbligatorio indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche in tutti i luoghi all'aperto.

La misura, ha fatto sapere il Primo cittadino, è stata decisa dopo la constatazione dell'ulteriore crescita dei positivi, che ammontano a quasi 300. "La cosiddetta quarta ondata di Coronavirus in città sta facendo registrare una costante crescita della diffusione del virus", si legge nell'ordinanza firmata dal Sindaco Borelli che nel testo spiega: "Valutato che la situazione epidemiologica tende al peggioramento e rende necessario un controllo puntuale e rigoroso sulla sicurezza dei comportamenti che consentano di rallentare la diffusione della pandemia, anche con misure straordinarie, e in virtù dell’atteso aumento nell'afflusso di persone in vista delle festività natalizie, anche da fuori città, si è ritenuto necessario adottare misure volte a tutelare l’incolumità e la salute pubblica".

Non avranno l'obbligo di indossare il dispositivo i bambini di età inferiore ai sei anni, le persone con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter far uso del dispositivo e le persone che stanno svolgendo attività sportiva. La violazione delle disposizione prevede una sanzione amministrativa da 400 a 1000 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, troppi contagi in città: mascherina obbligatoria all'aperto ad Albano. L'ordinanza

RomaToday è in caricamento