Sabato, 13 Luglio 2024
Attualità Eur / Via del Turismo, 30

Bulgari approda all'Eur. La multinazionale della moda sceglie l'ex dipartimento urbanistica

Chiuso l'accordo con Eur Spa. Veloccia: "Sempre più distretto del lusso"

Anche Bulgari ha scelto l'Eur. Dopo Fendi, che nel 2015 ha scelto il palazzo della Civiltà Italiana per la sua nuova sede, anche la multinazionale del lusso fondata nel 1884 approda nel quartiere a Roma sud. Il marchio italiano che produce gioielli, profumi, orologi e pelletteria ha appena chiuso un accordo con Eur Spa per aprire i suoi uffici in via del Turismo. 

Bulgari aprirà i suoi nuovi uffici all'Eur

La nuova sede di Bulgari (che in centro ha aperto anche il suo hotel), marchio del lusso entrato dal 2012 nel gruppo francese LVMH, è l'ex dipartimento urbanistica in via del Turismo 30, nel cuore dell'Eur. Di fronte c'è il "Colosseo quadrato", sede di Fendi. Un nuovo arrivo che va a rimarcare la vocazione contemporanea dell'Eur, che vanta già la Nuvola di Fuksas, il super moderno Hilton in viale Europa, il complesso dio grattacieli stile Manhattan in via Ribotta. 

Veloccia: "Abbiamo bisogno di grandi mecenati"

"Per noi è una soddisfazione  - ha commentato l'assessore all'urbanistica, Maurizio Veloccia - sapere di aver lasciato questo immobile a un marchio prestigioso e nell'immaginario di tutti noi cittadini così romano come Bulgari, che ha scelto questa location per poter portare la propria arte artigiana. Auspichiamo si riporti all'originaria bellezza questo capolavoro di architettura che ha ospitato per tanti anni la sede del nostro dipartimento. Abbiamo bisogno in questo momento di nuovi grandi mecenati che si prendano cura del patrimonio immobiliare storico, che vi portino nuovi usi e funzioni e contribuiscano alla bellezza della città". 

Una trattativa durata due anni

A mediare l'operazione Fabio Severino: "Bulgari cercava da anni degli spazi  - ha spiegato - dove aumentare la sua produzione artigianale. Io suggerii di valutare dentro il tessuto urbano, cercando un luogo simbolico e monumentale, dove raccontare la loro storia, la loro arte e la loro relazione con la città e la cultura di Roma. Tra le varie situazioni propostegli, l'Eur era il quartiere perfetto per logistica, identità e monumentalità del patrimonio, in perfetta assonanza con le tante iniziative della Bulgari, non da ultimo l'allora in ristrutturazione hotel". Un percorso durato due anni, necessari per limare da una parte le richieste della proprietà (Eur Spa, 90% Mef e 10% Roma Capitale) e dall'altra le esigenze dell'azienda nata a Roma 140 anni fa: "È una meravigliosa opportunità per tutti: lo Stato che affitta, il privato che si connota e porta lavoro dentro un luogo unico carico d'identità, l'amministrazione che favorisce la rigenerazione e lo sviluppo economico e urbano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bulgari approda all'Eur. La multinazionale della moda sceglie l'ex dipartimento urbanistica
RomaToday è in caricamento