rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

Spostamenti tra Regioni e Comuni: Natale tra dpcm e decreto, tutte le informazioni

Cosa si può fare e cosa no a partire da domani lunedì 21 dicembre. Tutte le regole e le informazioni sui divieti anti contagio

Ultimo giorno a disposizione oggi, domenica 20 dicembre, per uscire liberamente dalla Regione. A partire da domani, lunedì 21 dicembre, scatteranno le disposizioni contenute nel decreto legge del 2 dicembre e nel dpcm del 3 dicembre. Sarà vietato spostarsi fuori dai confini regionali se non per motivi di lavoro, salute o necessità e urgenza (tra queste ultime ragioni rientra anche l'assistenza a un parente non autosufficiente). Si potrà comunque far rientro al proprio domicilio, nella residenza o nell'abitazione principale. 

Cosa si può fare fino al 23 dicembre

Tali divieti alla mobilità tra regioni saranno validi dal 21 dicembre al 6 gennaio. Dal 21 dicembre al 23 dicembre però restano in vigore le precedenti disposizioni legate alla zona gialla. Sono aperti i negozi fino alle 21 e i ristoranti sempre solo fino alle 18 e resta in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5. Cambia tutto invece a partire dal 24 dicembre e fino al 6 gennaio compresi, quando scatta il lockdown nazionale, ovvero zona rossa nei festivi e prefestivi, alternata a zona arancione nei feriali, secondo quanto disposto con l'ultimo decreto del 18 dicembre. Vediamo nel dettaglio. 

Natale e lockdown: tutti i divieti

Dal 24 dicembre la zona rossa, cosa si può fare 

La zona rossa nazionale va dal 24 dicembre al 6 gennaio nei giorni festivi e pre-festivi: il 24, 25, 26, 27, 31 dicembre, 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio. Si esce di casa solo per ragioni di lavoro, necessità e salute. Possiamo ricevere fino a 2 persone non conviventi dalle 5 alle 22. L'idea di consentire lo spostamento di due persone alla volta è stata presa "per consentire quel minimo di socialità che si addice a questo periodo". Fino alle 22 sono possibili le funzioni religiose.

Saranno consentiti gli spostamenti fra Comuni fino a 5000 abitanti fino a 30 km, ma non nei capoluoghi di provincia. Rimangono chiusi bar e ristoranti tranne che per asporto e consegne a domicilio. I negozi saranno aperti fino alle 21?.

È invece consentito svolgere sia attività motoria, "individualmente" e "in prossimità della propria abitazione purché nel rispetto della distanza di almeno un metro e con l'obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione", sia attività sportiva, ma anche questa solo in forma individuale ed "esclusivamente all'aperto".

Zona arancione: ecco quando

L'intero territorio nazionale sarà zona arancione nei giorni feriali, cioè il 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio. In questi giorni rimane valido il coprifuoco dalle 22 alle 4. Vietati gli spostamenti fuori regione e tra comuni, salvo comprovati motivi di lavoro o salute. Chiusi centri commerciali, bar, ristoranti e negozi non di prima necessità. Asporto (fino alle 22) e consegne a domicilio (senza limiti) sono consentiti. 

Incontri durante le feste

"Durante i giorni compresi tra il 24 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021 è altresì consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata, ubicata nella medesima regione, una sola volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 05,00 e le ore 22,00, e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi". Ecco quindi le regole e i limiti che dovrà osservare chi vuole salvare il cenone di Natale e il Veglione di Capodanno: letteralmente la norma non autorizza il Cenone della Vigilia o il pranzo di Natale in famiglia ma permette una visita a un parente o un amico nel corso di queste giornate senza uscire dalla regione e con il limite di dover rientrare alle 22 o dopo le 5 del mattino, di recarsi in una sola abitazione nell’arco della giornata (quindi niente giro dei parenti) e di non essere più di due ad andare a fare gli auguri (ma nel conto non rientrano i minori di 14 anni e i conviventi disabili o non autosufficienti).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spostamenti tra Regioni e Comuni: Natale tra dpcm e decreto, tutte le informazioni

RomaToday è in caricamento